indietro

Primo uomo senza cuore.

Sopravvive da quattro mesi.

02/07/2012
Il ceco Jakub Halik è il primo uomo al mondo a sopravvivere da quasi quattro mesi senza il cuore: gli è stato espiantato e sostituito da due pompe senza valvole cardiache, che non producono pulsazioni sensibili al tatto. Il paziente, un pompiere di 37 anni, aveva un tumore maligno al cuore e l'impianto delle due pompe era l'unica alternativa a un «rischioso» trapianto immediato: una manda il sangue all'aorta e l'altra ai polmoni. «È controindicato un trapianto al cuore quando c'è un tumore maligno», ha spiegato il cardiologo che lo sta curando, Jan Pirk, «perché i medicinali per evitare il rigetto di un organo estraneo favoriscono il processo tumorale delle cellule». L'equipe medica potrà procedere a un trapianto se il tumore non si estenderà, ma «non prima dei prossimi sei mesi». L'unico caso precedente di un uomo senza cuore fu quello di un texano, che però morì poco dopo. Molti, invece, i casi di applicazione delle pompe con cuore non completamente espiantato, ma solo in parte. L'utilizzo di questa tecnologia costa 80mila euro e con l'operazione il prezzo può lievitare fino a 250mila euro in Repubblica ceca, molto meno di quanto costa un cuore artificiale. Jakub Halik conduce una vita abbastanza normale, ma ovviamente non può fare sforzi fisici significativi.
torna su