indietro

SEMESTRE EUROPEO: IN AGENDA DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI E TESSUTI

Tra gli obiettivi la qualità e la sicurezza di cellule e tessuti in medicina.

18/06/2003
Si è tenuta a Bruxelles la conferenza stampa per la presentazione ufficiale del Semestre di Presidenza Italiana dell'Unione Europea nel settore della salute. Il Ministro Sirchia ha illustrato priorità e obiettivi strategici da perseguire. Tra questi la "Qualità e sicurezza di cellule e tessuti in medicina". La direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio per la fissazione di standards di qualità e sicurezza per la donazione, l'acquisizione, il saggio, la lavorazione, la conservazione e la distribuzione di tessuti e cellule umani è stata approvata in prima lettura durante la presidenza Greca. A partire dalla metà di luglio il testo approvato dovrebbe pervenire all'esame del parlamento europeo. La Presidenza è del tutto favorevole ad avviare una fase di intenso lavoro insieme al Parlamento per tentare di concordare preliminarmente gli emendamenti e, quindi, di ottenere l'approvazione in seconda lettura , evitando la conciliazione, al Consiglio del Ministri che si terrà nel mese di dicembre 2003. Un altro evento riguarderà la conferenza su "Sicurezza e qualità nella donazione e nel trapianto degli organi nell'Unione Europea" che si terrà a Venezia il 17 e 18 settembre p.v. E' stato ormai raggiunto nell'Unione Europea un largo consenso sul fatto che accrescere la sicurezza nella donazione e nel trapianto degli organi è un'importante priorità a livello europeo e sul fatto che benefici considerevoli possono essere raggiunti attraverso una più stretta cooperazione fra gli Stati Membri e i Paesi in via di adesione su questi temi. Sulla base di queste considerazioni gli obiettivi della Conferenza sono i seguenti: - esaminare le normative e/o le linee guida attualmente esistenti negli Stati Membri dell'Unione Europea e nei Paesi in via di adesione, sulla base di risultati di una rassegna attualmente in corso da parte della Commissione Europea; - valutare le somiglianze e le differenze che esistono tra gli stati membri dell'Unione Europea e i Paesi in via di adesione ed altre evidenze al fine di promuovere un consenso sugli approcci, il più possibile efficaci e praticabili a livello europeo, per assicurare la sicurezza e la qualità nella donazione e nei trapianti di organo. (vipas)
torna su