indietro

Staminali: ecco la pelle usa e getta

Creata da embrionali, servirà a grandi ustionati. Lo studio pubblicato dalla rivista “The Lancet”.

20/11/2009
Con cellule staminali embrionali umane è stata creata la prima pelle "usa e getta". Potrebbe essere usata sui grandi ustionati in attesa di trapianto autologo come pelle temporanea. Reso noto sulla rivista “The Lancet”, lo studio dimostra che i grandi ustionati potrebbero utilizzare questa pelle al posto delle bende per coprire le ustioni fin quando lembi della loro pelle non siano stati fatti crescere in laboratorio per il trapianto. La pelle usa e getta 'e' stata creata da Christine Baldeschi dell'INSERM e Institute for Stem Cell Therapy and Exploration of Monogenic Diseases presso Evry Cedex in Francia. I grandi ustionati di solito vengono curati con trapianto autologo, cioé i medici prendono dei lembi di pelle da parti non ustionate del loro corpo e le fanno crescere in provetta per formare dei lembi più estesi da trapiantare sulle ustioni. Si tratta di un trapianto autologo nel senso che vengono trapiantati tessuti dello stesso paziente, quindi non c'é pericolo di rigetto. L'unico problema è che i cheratinociti (cellule di pelle) presi dal paziente per creare la pelle da trapiantare impiegano alcune settimane a crescere, e in questo lasso di tempo il paziente corre un serio rischio di disidratazione e infezioni. Si ovvia parzialmente al problema con bende artificiali o biotech di pelle bovina ma queste soluzioni possono dare rigetto o reazioni di altro genere. La pelle umana usa e getta sarebbe dunque la soluzione perfetta per superare questa finestra di tempo in attesa di trapianto. Gli esperti francesi hanno creato la pelle temporanea mettendo staminali embrionali umane in provetta con cellule nutrici e sostanze farmacologiche, che nel giro di alcune settimane hanno indotto lo stesso processo di formazione della pelle che normalmente avviene nel feto. La pelle temporanea è stata poi trapiantata con successo sui topi e ha formato un tessuto cutaneo di consistenza del tutto simile a quello umano.
torna su