indietro

STORIA DI NATALE

Una delle tante storie

24/12/2006
STORIA DI NATALE di Anita   C'era una volta, in un paese lontano, un piccolo gufo di nome Silvano. Viveva con mamma, papà ed il fratello sopra un grazioso e buffo alberello. Si narra che un giorno non si sa come precipitò in fondo ad un burrone. Gridava Silvano, tremava e piangeva, ma proprio nessuno se ne accorgeva. Tutti presi da pacchi e pacchetti per un Natale di gioia ed affetti, non aiutavano quei poveretti dei genitori di Silvano, nessuno insomma a dar loro una mano. Intanto Silvano solo e disperato da qualcuno era stato consolato. Uno spaventapasseri di nome Dodò finito laggiù come non sò! Per farla breve quel poveretto, senza una casa e senza un tetto, dimenticato dalla sua famiglia, offrì al piccoletto un letto di paglia, dove poter sognare di un mondo più buono e sincero oltre che rotondo! Dove chi è solo, da solo stà perché sono in pochi a provare pietà. All'indomani di buon mattino Silvano capì che era stato il destino a farlo cadere in quel burrone poichè vedesse che ci sono persone dal cuore buono e pronte ad aiutare chiunque e dovunque senza pensare; che non serve poi molto per esser felici quello che conta sono gli amici. Amici presenti anche quando sei solo, pronti sempre a cogliere al volo ogni tua richiesta d'aiuto, a volte anche soltanto un saluto. Grazie a Dodò Silvano tornò a casa ma sentiva che gli mancava qualcosa. Quando giunse la notte di Natale Silvano stava ancora più male. Mamma e papà capirono al volo che il piccolino si sentiva solo. Zitti zitti, lesti lesti andarono al burrone con corde e nastri. Scesero giù a legare Dodò che in baleno fuori saltò! E da quel giorno, narra la leggenda, in quel paese esiste una tenda posta in un campo non troppo distante dove trova riposo ogni viandante che solo, triste e dimenticato può sentirsi di nuovo amato!! BUON NATALE!!!
torna su