indietro

TRAPIANTATO IL FEGATO DI UNA DONNA DI 97 ANNI

L'intervento è stato realizzato al Centro trapianti dell'ospedale San Martino di Genova. Nel 2001 il fegato di una 93enne era stato trapiantato al Centro trapianti di Pisa.

19/10/2003
Il fegato di una paziente di 97, morta giovedi scorso in seguito ad un incidente stradale a Savona, è stato trapiantato ad una donna di 64 anni. L'intervento, è stato eseguito a Genova presso il Centro Trapianti d'Organo dell'Ospedale San Martino nella notte tra il 16 e il 17 ottobre. La donatrice, una genovese di 97 anni, risulta il donatore più anziano segnalato dalla letteratura internazionale. A ricevere il fegato è stata una donna di 64 anni, affetta da cirrosi epatica e carcinoma epatico in fase terminale, in lista d'attesa da più di un anno. La donna si trova ora ricoverata al San Martino, e le sue condizioni sono stazionarie. "L'eccezionalità dell'intervento - spiega il professor Umberto Valente, direttore dell'Unità operativa di Trapianti d'Organo dell'Ospedale San Martino di Genova - sta nell'età della donatrice: il trapianto di per sè non ha comportato particolari difficoltà. Certo, l' operazione è stata possibile anche perchè il fegato, tra i diversi organi umani, è quello che si mantiene meglio". In particolare il fegato della donatrice di 97 anni, dopo esami e biopsie è risultato essere in ottimo stato, soprattutto i vasi non erano per nulla alterati. Si può dire che l'età biologica dell'organo fosse diversa da quella anagrafica. "Dopo un'attenta valutazione del quadro clinico della donatrice secondo le più recenti linee guida nazionali - aggiunge il responsabile del coordinamento regionale trapianti Andrea Gianelli Castiglione - il fegato è stato prelevato e trapiantato". Mentre il Direttore del centro nazionale trapianti, Alessandro Nanni Costa commentando l'avvenimento, ha affermato che "in carenza di organi è sempre più possibile l'utilizzo di organi da donatori anziani e questa è una risorsa importante. Inoltre da un punto di vista sociale la partecipazione degli anziani ai progetti di donazione d'organo è un grande segno di solidarietà". Quanto all'uso di organi di persone donatrici avanti negli anni, è in corso un'indagine nazionale per valutare la qualità del funzionamento di questi trapianti. Di recente a Bologna è stato effettuato un trapianto di rene da un donatore di 76 anni, ma negli anni 1999 -2001 soprattutto in Toscana vi sono state diverse donazioni di ultrasettantenni e ottantenni. Nel gennaio del 2001 il fegato di una signora di 93 anni di Pontremoli (MS), deceduta in seguito ad una emorragia cerebrale, era stato trapiantato ad un ricevente di 52 anni dal professor Franco Filipponi del Centro trapianti di fegato di Pisa. (vipas)
torna su