indietro

TRAPIANTI: DA RICEVENTE A DONATORE

Riceve rene e pancreas; sei anni dopo muore e dona il fegato.

20/12/2007
Aveva provato sulla sua pelle cosa vuol dire essere in attesa di un trapianto e aveva detto che anche lei un giorno sarebbe voluta diventare una donatrice. Una donna di 47 anni, sei anni prima, aveva ricevuto un rene e il pancreas ed era potuta tornare a condurre una vita normale. Due giorni fa un'emorragia celebrale non le ha dato più possibilità e i familiari hanno acconsentito alla donazione degli organi proprio ricordando le sue parole. Ieri notte il prelievo e il successivo trapianto di fegato che è avvenuto al Policlinico Umberto I di Roma eseguito dall'equipe coordinata dal professor Pasquale Berloco. «Si tratta di un caso unico in Italia - ha spiegato il chirurgo - che ha risvolti positivi non solo per la donna di 58 anni che ha ricevuto il trapianto reso necessario da una cirrosi complicata da una neoplasia, ma anche perché l'intervento è stato reso possibile da un gesto di grande solidarietà da parte di chi aveva ricevuto a sua volta la donazione di due organi». (vipas)
torna su