indietro

Trapianti: morto il primo donatore di rene da vivente.

L’operazione avvenne il 23 dicembre del 1954.

31/12/2010
É morto all’età di 79 anni Ronald Lee Herrick, il primo essere umano che ha salvato la vita a un’altra persona donando un proprio organo. L’uomo che ha donato un rene a suo fratello gemello 56 anni fa nel primo trapianto al mondo di organo che ha avuto successo è deceduto negli Stati Uniti. Ronald Lee Herrick si è spento al Centro di Riabilitazione di Augusta, un ospedale del Maine, nel New England, in seguito a una serie di complicanze seguite da un intervento chirurgico al cuore nel mese di ottobre, come ha riferito sua moglie al quotidiano britannico Guardian. Herrick ha donato un rene al suo gemello Richard, in un’operazione pionieristica che ha avuto luogo il 23 dicembre 1954. L’intervento chirurgico è stato un successo. Ha mantenuto in vita il fratello di otto anni e fu il primo trapianto di organo riuscito, secondo la United Network for Organ Sharing. Il team è stato guidato da Joseph Murray che ha poi vinto il premio Nobel. L’operazione ha dimostrato che i trapianti erano possibili e ha portato a migliaia di altri trapianti di reni di successo, e dopo ha portato al trapianto di altri organi. "Prima dell’operazione di Ronald Lee Herrick medici di tutto il mondo avevano provato a effettuare un paio di trapianti, ma senza successo", ha detto Murray, che ha continuato a svolgere altri 18 trapianti tra gemelli identici. “Questa operazione ha ringiovanito l’intero campo dei trapianti”, ha detto Murray, 91 anni, che vive a Wellesley, nel Massachusetts. “C’erano altre persone che studiavano i trapianti in quattro o cinque paesi diversi, ma il fatto che ha funzionato così bene con i gemelli identici è stato uno stimolo enorme”.
torna su