indietro

TRAPIANTI DI FEGATO SENZA TRASFUSIONI DI SANGUE

Uno studio californiano dimostra la possibilità di condurre trapianti di fegato senza trasfusioni di sangue nei paziente riceventi.

09/10/2005
Un team di chirurghi californiani ha condotto con successo una serie di trapianti di fegato senza effettuare trasfusioni di sangue nei pazienti riceventi. A spiegarlo è stato il dottor Singh Gagandeep sulle pagine del Journal of the American College of Surgeons: il team di Gagandeep della University of Southern California dello University Hospital di Los Angeles ha reso infatti note le strategie adottate per curare ventiquattro pazienti seguaci dei Testimoni di Geova, la cui religione non consente l’adozione di trasfusioni di sangue. I diciannove pazienti che avevano ricevuto trapianti di fegato da donatori in vita venivano sottoposti ad un trattamento farmaceutico per ristabilire le cellule sanguigne. “Appena si entra nella sala operatoria – ha spiegato Gagandeep – è necessario adottare meticolose tecniche chirurgiche, ma prima di tutto è fondamentale effettuare alcune operazioni-chiave per evitare le perdite di sangue”. Un metodo efficace è quello di conservare il sangue perso nel corso del trapianto e re-immetterlo successivamente in circolazione; un’altra strategia è quella di mantenere su valori normali i livelli di fluido in circolazione per non permettere al paziente di entrare in una fase di shock. Tutti i pazienti trattati con le metodologie messe a punto dal team californiano sono sopravvissuti a seguito di trapianto, fatta eccezione per due individui che presentavano forti complicazioni renali. (vipas)
torna su