indietro

TRAPIANTI DI RENE: I NUOVI DATI SULLA QUALITA'

Sono ottimi i risultati dell'attività dei Centri di trapianto di rene eseguita in Italia. Rispetto a USA ed Europa, l'Italia è al primo posto sia nella sopravvivenza ad un anno dell'organo che in quella del paziente .

29/05/2005
Nel 2004 l’analisi della qualità dei Centri di trapianto di rene, Così come per altri organi, è stata effettuata su un periodo di tempo maggiore (dal 2000 al 2003) e con una metodologia ancora più accurata, rispetto a quella pubblicata in precedenza. In particolare, ricordando che per avere un quadro completo e una corretta interpretazione dell'analisi svolta è fondamentale consultare tutte le tabelle (www.sanita/trapianti.it) , vengono di seguito riportati i risultati che rappresentano il confronto internazionale per il periodo di riferimento, nonché il confronto nei vari anni a livello nazionale, sulla sopravvivenza ad un anno dell'organo e del paziente. Inoltre, vengono presentati i dati relativi alla valutazione del reinserimento nella normale vita sociale del paziente trapiantato. I dati confermano e rafforzano l'ottima qualità degli interventi eseguiti in Italia e l'efficienza di tutti i Centri. Dal confronto con i registri internazionali risulta che l’Italia, nel quadriennio 2000-2003, ha raggiunto il 91,9% nella sopravvivenza ad un anno dell’organo e il 96,9% nella sopravvivenza ad un anno del paziente. Altrettanto significativo risulta il confronto tra i risultati ottenuti negli anni a livello nazionale, che evidenzia e conferma un trend positivo di crescita per l’Italia nel 2003. L’analisi del reinserimento nella normale vita sociale del paziente trapiantato indica che ben l'83,3% dei pazienti lavora oppure è nella condizione di farlo. IL CONFRONTO CON I DATI INTERNAZIONALI Sopravvivenza ad un anno dell'Organo Italia 2000-2003 : 91.9 Europa (EDTA-ERA) 1995-1999 : 90.5 USA (UNOS) 2000-2001: 88.9 Sopravvivenza ad un anno del Paziente: Italia 2000-2003 : 96.1 Europa (EDTA-ERA) 1995-1999 : 95.1 USA (UNOS) 2000-2001: 90.5 IL CONFRONTO CON GLI ANNI PRECEDENTI Sopravvivenza Organo negli anni (da cadavere) Italia: 91.8 2000: 91.4 2001: 92.0 2002: 92.7 2003: 91.0 Sopravvivenza Paziente negli anni (da cadavere) Italia: 96.8 2000: 96.8 2001: 96.9 2002: 97.0 2003: 96.4 CONDIZIONE DI REINSERIMENTO DEL TRAPIANTATO NELLA VITA SOCIALE Pazienti che lavorano o sono nelle condizioni di farlo: 83.3% Pazienti che non lavorano o dati non noti: 16.7% Di seguito vengono riportati i risultati per Centro trapianti, numero di trapianti eseguiti nel triennio 2000 - 2003, sopravvivenza del paziente a un anno; sopravvivenza dell'organo a un anno. AQ - Ospedale Civile S. Salvatore ( n. 90 - paziente: 97.3; organo: 93.7) BA - A. O. Policlinico (n. 250 - paziente: 98.2; organo: 94.1) BG - Ospedali Riuniti (n. 115 - paziente: 97.9; organo: 93.4) BO - S.Orsola - Malpighi (n. 276 - paziente: 98.1; organo: 92.6) BS - Ospedali Civili (n. 193 paziente: 98.0; organo: 95.1) CA - A. O. Brotzu (n. 98 paziente: 97.0; organo: 88.5) CS - A. O. (n. 43 - paziente: 97.3; organo: 91.9) CT - Pol. Universitario (n. 64 - paziente: 95.9; organo: 88.4) FI - A. O. Careggi (n. 152 - paziente: 96.2; organo: 91.7) GE - A. O. San Martino (n. 159 - paziente: 98.7; organo: 93.3) LE - A. O. Fazzi (n. 13 - paziente: 97.7; organo: 93.5) MI - IRCCS "S. Raffaele" (n. 52 - paziente: 94.8; organo: 89.6) MI - Maggiore Policlinico (n. 210 - paziente: 98.8; organo: 95.8) MI - Ospedale Ca Granda-Niguarda (n. 239 - paziente: 95.8; organo: 89.7) MO - Policlinico (n. 94 - paziente: 97.5; organo: 93.4) NA - A. U. Policlinico (n. 131 - paziente: 95.5; organo: 89.8) NO - Ospedale Maggiore (n. 222 - paziente: 98.4; organo: 95.5) PA - ISMETT (n. 19 - paziente: 97.0; organo: 91.4) PA - O. C. Benfratelli - Ascoli (n. 101 - paziente: 82.0; organo: 72.3) PA - Policlinico Univ.(P. Giaccone) (n. 32 - paziente: 97.3; organo: 81.6) PD - A.O. (n. 172 - paziente: 97.6; organo: 94.6) PD - A.O. Pediatrico (n. 13 - paziente: 97.3; organo: 92.0) PG - A.O. (n. 92 - paziente: 97.9; organo: 88.9) PI - A.O. (n. 114 - paziente: 97.7; organo: 94.5) PR - Ospedali Riuniti (n. 232 - paziente: 98.2; organo: 94.0) PV - San Matteo (n. 85 - paziente: 98.0; organo: 94.3) RC - A.O. (n. 48 - paziente: 98.4; organo: 93.1) RM - Policlinico Umberto I (n. 109 - paziente: 96.8; organo: 92.7) RM - Bambin Gesù (n. 10 - paziente: 97.5; organo: 93.0) RM - Ospedale s. Eugenio (n. 128- paziente: 96.4; organo: 86.7) RM - Policlinico Gemelli (n. 117 - paziente: 98.3; organo: 92.4) SI - A. O. Le Scotte (n. 130 - paziente: 94,3 organo: 84.4) SS - S.S. Annunziata (n. 59 - paziente: 98.3; organo: 93.2) TO - A. O. S. Giovanni Battista (n. 295 - paziente: 98.3; organo: 94.7) TV - Ospedale Ca' Foncello (n. 204 - paziente: 98.2; organo: 91.2) UD - A.O. S. Maria della Misericordia (n. 135 - paziente: 97.0; organo: 91.9) VA Ospedale Fondazione Macchi (n. 152 - paziente: 96.5; organo: 89.7) VI - Ospedale (n. 111 - paziente: 94.6; organo: 86.4) VR - A. O. (n. 150 - paziente: 98.0; organo: 92.9) ITALIA: n. 4.909 - paziente: 97.7: organo: 92.9 (vipas)
torna su