indietro

TRAPIANTO DI FACCIA: PRONTI IN USA 12 CANDIDATI

Sono cinque uomini e sette donne, analizzati in segreto da un team medico della Cleveland Clinic, in Ohio.

19/09/2005
Sono cinque uomini e sette donne e nelle prossime settimane saranno interrogati e analizzati in segreto da un team medico della Cleveland Clinic, in Ohio, per scegliere tra di loro il candidato per un intervento chirurgico senza precedenti: il primo trapianto di faccia nella storia della medicina. Dopo aver ottenuto tutte le necessarie autorizzazioni, la dottoressa Maria Siemionow e i suoi collaboratori, che hanno messo a punto la tecnica esercitandosi sui cadaveri, sono ora alla ricerca del candidato per un'impresa ricca di incognite e accompagnata da molte critiche nell'ambiente scientifico. La Siemionow, stimata nell'ambiente per le sue doti nella chirurgia ricostruttiva, viene attaccata negli Usa per cercare di realizzare un passo ritenuto da molti troppo rischioso per un trapianto che non ha a che fare con casi di vita o di morte. La dottoressa replica ai critici mostrando foto di persone orrendamente sfigurate e spiegando di voler dar loro una nuova possibilità, trapiantando un volto prelevato da un cadavere, che verrà applicato come una nuova pelle per prendere poi la fisionomia di chi lo riceve. Ma nei moduli che la Cleveland Clinic chiederà di firmare al volontario per il trapianto, verrà spiegato in modo esplicito che esiste il serio rischio di una crisi di rigetto e della necessità di nuovi interventi, oltre alla necessità di vivere per tutta la vita sotto l'effetto di farmaci anti-rigetto. Durante l'esame dei candidati al trapianto, hanno spiegato i medici di Cleveland, verranno studiate le caratteristiche dei loro volti - come sorridono, come parlano, come inarcano le sopracciglia - ma verrà approfondito con cura anche l'aspetto psicologico, per essere certi che chi riceverà un volto nuovo sarà in grado di reggere alle conseguenze emotive del passo compiuto. (vipas)
torna su