indietro

Trapianto di organi: i dati aggiornati sulla qualità.

I nostri Centri garantiscono ottime performance.

31/03/2011
Con la presentazione dei dati relativi al periodo 2001-2009 sugli esiti del trapianto di intestino, al periodo 2000-2007 sugli esiti del trapianto di polmone e al periodo 2000-2008 sugli esiti del trapianto di cuore, fegato e rene, si completa l’aggiornamento annuale dei dati relativi alla valutazione dei centri trapianto. Si tratta di un’attività iniziata nel 2002 per favorire la trasparenza del sistema e la qualità dell’assistenza. Il valore scientifico di questo report è dato soprattutto dall’accuratezza e dalla qualità dei dati raccolti attraverso una metodologia che, oltre ad una particolare attenzione all’aggiornamento del dato stesso, permette un confronto tra i centri che prescinde dalla difficoltà della casistica. Per ciascun organo vengono presentati i seguenti dati: - il confronto dei risultati dell’attività di trapianto svolta in Italia con i dati internazionali, e quello con i risultati ottenuti a livello nazionale negli anni precedenti, nonché la valutazione del reinserimento in una normale attività sociale dei trapiantati (quest'ultima valutazione è disponibile per cuore, rene e fegato); - la descrizione dell’attività dei centri; - la valutazione dei risultati in termini di sopravvivenza dell’organo e del paziente; - la descrizione dei risultati di ciascun centro a parità di rischio, riassunti in una tabella “normalizzata” (disponibile per tutti gli organi ad eccezione dell’intestino a causa della ridotta numerosità). In generale, come negli altri anni, i dati confermano l’elevata qualità degli interventi e l’efficienza di tutti i centri.
torna su