indietro

TRAPIANTO DI OSSA: SUCCESSO PER UNA TECNICA ITALIANA

La rivista Lancet riporta l'esperienza del professore Marco Manfrini dell'Istituto Rizzoli di Bologna.

12/01/2003
Una tecnica tutta italiana per far crescere le ossa trapiantate sembra aver ottenuto grandi successi. Lo scrive sulla rivista medica inglese Lancet, Marco Manfrini, dell'Istituto medico Rizzoli di Bologna. L'operazione è stata condotta su una bambina nel 1997, quando l'osso del femore dovette essere asportato perché colpito da una pericolosa forma di tumore. Il femore fu sostituita con una parte di un osso e da vasi sanguigni presi dalla parte inferiore della gamba della bambina. La connessione tra i vasi sanguigni prelevati assieme all'osso e quanto rimaneva dei vasi sanguigni del femore dopo l'asportazione ha permesso una regolare crescita dell'osso trapiantato, dando alla bambina la possibilità di tornare a camminare e a nuotare. Le tecniche di ricostruzione usate fino a oggi non permettono invece la ricrescita dell'osso, cosa che in un bambino può comportare anche l'amputazione finale dell'arto. (da Zadig)
torna su