indietro

TRAPIANTO DI STAMINALI CONTRO LA SCLEROSI MULTIPLA

Gli esperimenti utilizzati sui topi aprono la strada alla sperimentazione sull'uomo.

23/04/2003
Un gruppo di ricercatori dell'Istituto San Raffele di Milano ha utilizzato cellule staminali adulte del cervello per combattere la sclerosi multipla nei topi. Lo studio è stato pubblicato dalla rivista scientifica Nature. I ricercatori, diretti da Gianvito Martino e in collaborazione con Angelo Vescovi, hanno prelevato cellule staminali adulte dal cervello e dal midollo osseo di topi. Dopo averle moltiplicate in vitro le hanno iniettate per via endovenosa o intracerebrale in cavie affette da sclerosi multipla. A 30 giorni dal trapianto le staminali avevano raggiunto le aree del cervello e del midollo spinale affette dalla sclerosi avviando la riparazione dei nervi colpiti dalla malattia. Alcuni dei topi cavia sono tornati a camminare completamente, altri in modo parziale. Grande entusiasmo nel mondo scientifico per un approccio terapeutico diverso da quelli usati finora per combattere una malattia che colpisce quasi tre milioni di persone nel mondo. Ma anche grande cautela: la strada per arrivare alla sperimentazione sull'uomo è ancora molto lunga.Almeno cinque anni. (vipas)
torna su