indietro

USA, via libera al primo «cuore artificiale» per bambini.

Per aiutarli a sopravvivere in attesa di trapianto. Il dispositivo di assistenza cardiaca è disponibile in diverse dimensioni, utilizzabili per adolescenti, bambini e neonati.

19/12/2011
Le autorità americane hanno approvato l'adozione del «cuore artificiale» usato per aiutare i bambini a sopravvivere in attesa di trapianto cardiaco. Il dispositivo di assistenza cardiaca, chiamato EXCOR Pediatric System e prodotto dall'azienda tedesca Berlin Heart, è disponibile in diverse dimensioni, utilizzabili per adolescenti, bambini e neonati. «Si tratta del primo dispositivo di assistenza circolatoria meccanica pulsante destinato specificamente ai bambini che la Food and Drug Administration (Fda) approva - ha sottolineato il medico Susan Cummins in un comunicato - i dispositivi precedenti di assistenza cardiaca per adulti erano troppo grandi per poter essere utilizzati su bambini gravemente malati, per mantenerli in vita durante l'attesa di un nuovo cuore». Il dispositivo è stato testato su un gruppo di 48 piccoli pazienti americani ed è emerso che migliora le possibilità di sopravvivenza in attesa di un trapianto. Secondo i dati della Fed, tra il 12 e il 17% dei bambini e il 23% dei neonati muoiono in attesa di un trapianto cardiaco. I bambini soffrono meno di problemi cardiaci rispetto agli adulti, ma è più difficile trovare un cuore della loro dimensione: così attendono in media 119 giorni prima di trovare un donatore.
torna su