indietro

VENETO: OPERATIVO IL SISTEMA REGIONALE TRAPIANTI

In rete 130 strutture che si dedicano alla donazione e al trapianto di organi e tessuti

16/02/2003
La giunta regionale del Veneto ha approvato la delibera che attiva definitivamente il "Sistema regionale trapianti veneto", cioè la messa in rete di ospedali, reparti ospedalieri, fondazioni, coordinamenti locali, che si dedicano alla donazione e al trapianto di organi e tessuti. Nella conferenza di presentazione l'Assessore alla Sanità della Regione, Fabio Gava, ha dichiarato: " Il Veneto può tranquillamente dire oggi che possiede il primo sistema italiano così completo, e uno dei pochi in Europa. Inoltre i dati del 2002 sono estremamente positivi, direi anche oltre quelle che erano le aspettative. Ci attestiamo di circa 10 punti sopra la media nazionale". Responsabile del sistema regionale trapianti è il dottor Giampietro Ruolo, che ne è anche la mente. La rete, oltre al Centro regionale per i trapianti, comprende: 23 coordinamenti locali, 30 ospedali accreditati per i prelievi di organi, tessuti e cellule, 13 programmi di trapianto in quattro ospedali (Padova, Treviso, Verona e Vicenza), 30 ospedali abilitati ai trapianti di cornea, 16 per i tessuti, due banche di tessuti, la Banca degli occhi, il Centro regionale per le malattie metaboliche, la Cell factory per le staminali le fondazioni, i centri di formazione. Complessivamente 130 strutture. Sul versante della informazione è prevista una campagna per una scelta informata e consapevole. Sono circa quattromila le dichiarazioni di volontà raccolte. A queste si aggiungono le oltre 200.000 raccolte in questi anni dall'AIDO. (vipas)
torna su