indietro

Veneto trapianti: un centro analisi pretrapianto al servizio del nordest.

25/04/2014
“E’ difficile trovare un esempio più significativo di innalzamento della qualità di un servizio sanitario di alta specializzazione abbinato ad un risparmio di risorse. Questa è la sanità veneta. E’ anche grazie a iniziative di programmazione come questa che siamo Regione Benchmark in Italia, con i servizi efficienti e i conti in ordine. Un vero e proprio esempio nazionale di buone pratiche”. Così il Presidente della Regione del Veneto definisce la prossima attivazione all'Ospedale Cosma di Camposampiero (Padova), prevista per giugno, di un centro per le analisi propedeutiche al trapianto di organi e tessuti che servirà tutti gli ospedali del Nodest, del Veneto, del Friuli Venezia Giulia e del Trentino Alto Adige. “Con questa iniziativa – dice il Governatore – l’Ulss 15 entra pienamente nel fulcro centrale della programmazione del nuovo Piano Sociosanitario attraverso il quale puntiamo anche a creare punti specifici d’eccellenza con valenza extraterritoriale, distribuendoli però sul territorio, dove valorizzare e sfruttare al meglio le strutture locali, facendo loro assumere una diversa rilevanza”. “Il tutto – conclude il Presidente del Veneto - si traduce in più qualità e minori costi. Basti pensare che senza questo centro avremmo dovuto continuare a pagare più di un milione di euro l’anno per la sola Ulss 15 inviando i campioni per le analisi fuori regione”.
torna su