indietro

Vietnam: primo trapianto di fegato da cadavere.

I medici vietnamiti sono stati formati alle Molinette di Torino.

29/07/2010
Il primo trapianto di fegato da donatore cadavere in Vietnam arriva grazie all’Italia: il trapianto, infatti, è stato portato a termine con successo da un’equipe medica che si è specializzata grazie al progetto di mobilità internazionale “World Wide Style” dell’Università di Torino nel centro trapianti di fegato dell’ospedale Molinette. A partire dal giugno 2008, per periodi dai 3 ai 6 mesi, nove giovani medici e ricercatori dell’ospedale “Viet Duc” di Hanoi hanno svolto a Torino attività di formazione sul trapianto di fegato e combinato pancreas, pancreas-rene, pancreas-fegato in tutte le sue fasi, su pazienti adulti e pediatrici. Tornati nella capitale vietnamita hanno messo in pratica l’esperienza acquisita nel Centro di Torino fino a realizzare, a fine maggio scorso, il primo trapianto di fegato da donatore cadavere: il ricevente, un paziente di 46 anni affetto da cirrosi epatica Hbv+ e da epatocarcinoma, ha ricevuto il fegato di un giovane deceduto per trauma cranico. L’intervento e il decorso post-operatorio si sono svolti senza complicazioni fino alla dimissione del paziente. L’equipe che ha contribuito a questo importante successo era composta da 5 dei 9 medici formati a Torino: i dottori Pham The Ank (prelievo) Pham Gia Anh (attività di banco) Quang Nghia Nguyen (trapianto) Dao Thi Kim Dung (anestesia) Tran Minh Tuan (post operatorio).
torna su