indietro

Vuoi donare gli organi?

Dillo su Facebook.

01/05/2012
Gli utenti di Facebook britannici e statunitensi potranno segnalarsi come donatori di organi sul popolare social network. Lo ha comunicato l'amministratore delegato Mark Zuckerberg intervenendo al programma “Good morning America”. I donatori, ha spiegato, potranno aggiungere l'informazione al profilo e ciò permetterà di aiutare chi è in cerca di un organo. Zuckerberg ha detto che l’idea gli è nata parlando con la fidanzata Priscilla Chan (studentessa di medicina), ma anche grazie all’amicizia con Steve Jobs che si era sottoposto a trapianto di fegato prima di morire lo scorso anno. «Oggi più di 114mila persone negli Stati Uniti, e milioni di persone in tutto il mondo, stanno aspettando per un trapianto di cuore, di reni o di fegato che possa salvargli la vita. Molte di queste persone, in media 18 persone al giorno, moriranno aspettando, perché semplicemente non ci sono abbastanza donatori di organi per venire incontro alle loro necessità. Gli esperti di medicina credono che una più ampia consapevolezza sulla donazione degli organi possa guidare verso la soluzione di questa crisi. E crediamo che, dicendo semplicemente alla gente che si è donatori di organi, il potere della condivisione e connessione possa svolgere un ruolo importante». Dalle pagine online del New York Times intervengono due esperti di trapianti che si dicono molto fiduciosi sul successo della campagna di Facebook. «Questo è una giornata storica», dice Andrew M. Cameron, responsabile dei trapianti d’organi dell’ospedale Johns Hopkins di Baltimora nel Maryland. Negli Usa (che contano 161 milioni di utenti su Facebook), sono meno della metà i cittadini registrati nelle liste dei donatori; ogni anno muoiono circa 7000 persone proprio a causa della mancanza di organi da trapiantare. In allegato l'articolo pubblicato sul "New York Times".
torna su