indietro

Workshop S.I.Psi.T.O.: “Progettare l’attività e la ricerca psicologico-psichiatrica in area donazione e trapianto d’organi”

Roma - Istituto Superiore di Sanità, Aula Bovet - Viale Regina Elena, 299 – Roma

19/03/2010
Origine della Società La Società Italiana Psicologia e Psichiatria dei Trapianti d’Organo (S.I.Psi.T.O.) è stata costituita il 5 ottobre 2007 con lo scopo di promuovere attività di studio e di ricerca per migliorare i modelli di intervento psicologico e psichiatrico nel processo di donazione e di trapianto di organi, tessuti e cellule. La S.I.Psi.T.O. è stata fondata come prosecuzione istituzionale di un Gruppo di Lavoro Italiano – il G.L.I.Psi.T.O. – che fin dal 1999 si era riunito, prima a Padova e poi a Roma presso il Centro Nazionale Trapianti (C.N.T.), dichiarandosi gruppo “autonomo e aperto, in modo interdisciplinare, a psicologi e psichiatri” con l’intento di lavorare per “la formulazione di linee guida che portino a una pratica psicologico-psichiatrica condivisa tra i vari centri che si occupano di trapianti”. Due ordini di difficoltà abbiamo incontrato su questo cammino orientato a definire delle linee guida. Una prima difficoltà deriva dalla stessa complessità del mondo delle scienze psi- (psicologico-psichiatriche) con la molteplicità di paradigmi teorico-metodologici, di procedure e strumenti impiegati. La difformità delle pratiche diagnostiche adottate in campo psicologico non ha reso possibile definire delle linee guida con quel rigore che caratterizza le scienze del mondo oggettivo. Dal lavoro di più anni del Gruppo G.L.I.Psi.T.O., è parsa più corretta e fattibile l’idea di individuare delle linee di indirizzo raccomandabili per raggiungere degli obiettivi, quelli sì riconosciuti fondamentali e quindi inderogabili, negli interventi psi- in tutto l’arco del processo trapiantologico, ma particolarmente nelle valutazioni e nella gestione clinica dei pazienti in fase pre-trapianto. Il documento sulle Linee di indirizzo psi- ha ricevuto l’approvazione del Gruppo di Lavoro nel 2004 e nel 2005 è stato recepito dal C.N.T. e inviato quale raccomandazione agli Assessori regionali e ai Centri Interregionali e Regionali per i Trapianti “per garantire… delle modalità e degli standard assistenziali omogenei sul territorio nazionale”. Un secondo ordine di difficoltà deriva dalla situazione problematica degli interventi psi- in area trapianti nel sistema sanitario italiano, dove non esiste una soluzione istituzionale, prevista nell’organico dei Centri Trapianto (la legge n. 91 del 1999 “Disposizioni in materia di prelievi e di trapianti di organi e di tessuti” nulla dice in ordine a interventi psicologici), per dare una risposta di assistenza psi- ai bisogni psi-, e non sono pochi, provenienti dal mondo dei trapianti. Le soluzioni locali sono le più varie e la loro difformità e, spesso, precarietà condizionano negativamente anche la chiarezza e stabilità delle procedure operative nella pratica clinica. Anche per quest’ultimo ordine di ragioni è parso necessario che il Gruppo G.L.I.Psi.T.O. acquisisse una identità istituzionale più definita e rappresentativa di tutte le Regioni italiane, costituendosi in Società scientifica finalizzata a stimolare ricerca e iniziative a livello scientifico, clinico, organizzativo, su tutto il territorio italiano. La S.I.Psi.T.O. oggi A un anno e mezzo dalla costituzione, ai 25 soci fondatori si sono aggiunti 55 nuovi soci. L’82% sono psicologi, il 14% psichiatri e il 4% neuropsichiatri infantili. Tutti operano a vario titolo nell’ambito dei tre Centri Interregionali in cui è suddiviso il Sistema Trapianti: 50% nel NITp, 20% nell’AIRT, 30% nell’OCST. Questi dati dimostrano l’esistenza, su tutto il territorio nazionale, di professionalità con formazione specifica (solo il 13% sono operatori che non hanno ancora ultimato la formazione specialistica) direttamente implicate nei processi di procurement e trapianto e che condividono gli obiettivi statutari della società “di promuovere e diffondere la ricerca, lo studio e le conoscenze per il miglioramento e lo sviluppo dell’intervento psicologico e psichiatrico nell’ambito della donazione e dei trapianti di organi, tessuti e cellule”. Segreteria Organizzativa: Pietro Zoncheddu Alessandra Feltrin Ambra Sala Crediti ECM richiesti Organizzazione a cura di F.I.T.O.T. info@fitot.it Roma, 19 Marzo 2010 Istituto Superiore di Sanità Aula Bovet Viale Regina Elena, 299 – Roma Centralino telefonico Istituto: +39 06 4990 1 Fax: +39 06 49 38 71 18 In allegato il programma completo del Workshop
torna su