AIDO Regionale Veneto

www.aido.it/mestre___regionale_veneto
« indietro

Espressione di volontà e Carta di Identità: il PROGETTO del CRT VENETO.

11/02/2015

Data la rilevanza sociale e sanitaria della tematica, la Regione del Veneto ha disposto di finanziare, mediante apposita D.G.R.V., un progetto finalizzato a supportare le anagrafi comunali ad applicare la norma attuale, al fine di incrementare il numero esistente di espressioni di volontà alla donazione, costituendo un Tavolo di Coordinamento Regionale al quale partecipano gli Enti istituzionali preposti. Il progetto, approvato con la D.G.R.V. n.2610 del 07/08/07, consente di attuare il principio legislativo che sancisce il diritto all’informazione e il richiamo al dovere di esprimere la propria volontà, attraverso un’azione capillare che si esplicita tramite un intermediario autorevole, in un contesto neutrale garantito dalla cornice istituzionale. Gli obiettivi principali del finanziamento consistono nel: divulgare, nell’intera popolazione regionale, corrette informazioni in merito all’argomento, favorendo in ciascuno lo sviluppo di una critica autonomia decisionale; sensibilizzare i cittadini maggiorenni alla donazione di organi e tessuti; raccogliere espressioni di volontà rispetto alla donazione. Sono stati individuati come partner del progetto: 1. il Coordinamento Regionale per i Trapianti del Veneto, che svolgerà la funzione di Responsabile Scientifico del progetto; 2. la Sezione Comunicazione e Informazione della Regione Veneto, che fornirà supporto alla competente Sezione Attuazione Programmazione Sanitaria nella realizzazione della campagna informativa per sensibilizzare la popolazione sui temi della donazione di organi e/o tessuti e sull'opportunità di esprimere in vita l’assenso/dissenso a tale donazione; 3. ANCI (Associazione Regionale dei Comuni) del Veneto; 4. Federsanità/ANCI del Veneto; 5. AIDO (Associazione Italiana Donatori Organi) del Veneto; 6. Centro Nazionale Trapianti. Obiettivi del progetto sono la realizzazione di: · una campagna di formazione destinata agli operatori dei Comuni rispetto ai temi della donazione d’organi e agli aspetti tecnici della registrazione della volontà dei cittadini; · una campagna, rivolta ai cittadini, volta alla sensibilizzazione sui temi della donazione e del trapianto e alla informazione rispetto alla nuova modalità di espressione, in vita, della propria volontà. In data 11 febbraio 2015, su mandato della Direzione Generale dell’Area Sanità e Sociale della Regione Veneto, la Direzione della Sezione Attuazione e Programmazione ha indetto il primo incontro del Tavolo Regionale di Coordinamento del progetto, stabilendo di subordinare l’avvio della fase attuativa del progetto alla pubblicazione di una D.G.R.V. ad hoc.

torna su