AIDO Regionale Emilia-Romagna

www.aido.it/bologna__regionale_
« indietro

SOLIDARIETÀ: RISCOPRIRLA E NUTRIRLA ANCHE CON UNA BUONA LETTURA

25/02/2015
Due libri presentati nell’ultimo numero della rivista AIDO “L’Arcobaleno”, a cura di Vincenzo Passarelli, presidente nazionale dell’Associazione. “Solidarietà. Un’utopia necessaria” di Stefano Rodotà – Laterza, Bari 2014. La solidarietà è una pretesa anacronistica, inconsapevole di una società divenuta liquida, perennemente segnata dal rischio, dilatata nel globale? I principi appartengono al tempo delle grandi “narrazioni” cancellate dalla post-modernità? La solidarietà è un principio nominato in molte costituzioni, invocato come regola nei rapporti sociali, è al centro di un nuovo concetto di cittadinanza intesa come uguaglianza dei diritti che accompagnano la persona ovunque sia. Appartiene a una logica inclusiva, paritaria, irriducibile al profitto e permette la costruzione di legami sociali nella dimensione propria dell’universalismo. Di legami, si può aggiungere, fraterni, poiché la solidarietà si congiunge con la fraternità. Nei tempi difficili è la forza delle cose a farne avvertire il bisogno ineliminabile. Solo la presenza effettiva dei segni della solidarietà consente di continuare a definire “democratico” un sistema politico. L’esperienza storica ci mostra che, se diventano difficili i tempi per la solidarietà, lo diventano pure per la democrazia. “S come solidarietà” di Roberto Mancini – Cittadella Editrice, Assisi 2013. La solidarietà sembra ormai impossibile oppure, quando va bene, viene relegata nel tempo libero. Questo libro mostra come essa sia invece un nucleo essenziale dell’umanità di ciascuno. Se volge le spalle alla possibilità dell’esistenza solidale, l’uomo tradisce se stesso. Il valore radicale della solidarietà si esprime nel fatto che essa, nel suo pieno sviluppo, è indissolubilmente un’emozione che apre il cuore, un sentimento costante, una passione per la buona vita comune, un modo di agire e di essere. Perciò senza solidarietà non c’è nemmeno un’autentica vita democratica della società. Riscoprire anzitutto l’emozione della solidarietà in noi è il primo passo per rinnovare la vita intera. Questo libro è uno strumento per orientarsi nel viaggio.
torna su