AIDO Regionale Toscana

www.aido.it/firenze__regionale_
« indietro

Servizio civile 2010 - Toscana: DONAZIONE, PARLANE

04/09/2010
Il progetto “Donazione, Parlane” ha come riferimento il territorio regionale toscano. L’A.I.D.O. (Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule) è un’associazione di volontariato e una ONLUS, costituita nel 1973 da cittadini favorevoli alla donazione volontaria, anonima e gratuita di organi, tessuti e cellule. Le sue finalità principali sono: • promuovere, in base al principio della solidarietà sociale, la cultura della donazione di organi, tessuti e cellule; • promuovere la conoscenza di stili di vita atti a prevenire l’insorgenza di patologie che possano richiedere come terapia il trapianto di organi; • provvedere per quanto di competenza, alla raccolta di dichiarazioni favorevoli alla donazione. OBIETTIVI GENERALI Aumentare la fiducia dei cittadini verso il sistema dei trapianti, puntando sulla sicurezza, trasparenza e efficienza del sistema; Aumentare la consapevolezza della scelta in materia di donazione e trapianto Incentivare le dichiarazioni di volontà favorevoli alla donazione di organi; Diminuire il numero di opposizioni al prelievo; Promuovere nella fascia giovanile, attraverso l’esperienza del volontariato, i principi della solidarietà, della coesione civile e della cittadinanza attiva OBIETTIVI SPECIFICI Incrementare il numero dei soci/volontari dell’A.I.D.O. nelle 7 province coinvolte e rendere più significativa la presenza dell’Associazione nei piccoli comuni, grazie alla costituzione di gruppi intercomunali; ottimizzare le procedure e le modalità organizzative dell’Associazione, attraverso l’aggiornamento dei sistemi di gestione della banca dati S.I.A.(Sistema Informatico dell’A.I.D.O); realizzare nuovi percorsi di informazione e sensibilizzazione sul tema della donazione nelle scuole, e in altri luoghi di aggregazione; promuovere manifestazioni di carattere sportivo e non, finalizzate alla Promozione dell’A.I.D.O. e all’incremento delle iscrizioni; promuovere percorsi di formazione continua e di aggiornamento dei responsabili delle strutture associative; promuovere iniziative di carattere scientifico e di educazione sanitaria; organizzare incontri con i volontari di altri progetti finalizzate allo scambio di esperienze e alla condivisione dei risultati. SEDI LUCCA Via Cesare Battisti, 2 Tel. 0583 494902 Referente: Vinicio Fruzzetti N° posti: 1 VIAREGGIO Via Filzi, 101 Tel. 0584 387905 Referente: Marco Salvetti N° posti: 1 PISA Piazza Vittorio Emanuele II,18 Tel. 050 41076 Referente: Finozzi Federico N° posti: 1 LIVORNO Viale Carducci, 16 Tel. 0586 444555 Referente: Sergio Carretta N° posti: 1 FIRENZE – Sede Regionale Borgo Ognissanti, 20 Tel. 055 2285063 Referente: Umberto Biagi N° posti: 1 GROSSETO Via Senesi, 161 Tel. 0564 453530 – 335 6513641 Referente: Angela Persi N° posti: 1 AREZZO Via Anfiteatro, 10 Tel. 0575 22444 Referente: Ivo Tognalini N° posti: 1 SIENA Viale Bracci, 16 Tel. 0577 332046 Referente: Aldo Granai N° posti: 1 INFORMAZIONI E ISCRIZIONI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO - Progetti Bando 2010 Che cosa è? I progetti di servizio civile nazionale volontario del Bando 2010, promossi dal Centro Nazionale per il Volontariato (C.N.V.), vedono l’adesione e la collaborazione di 9 organismi (pubblici e privati), con la disponibilità di 42 posti totali. I progetti di servizio civile nazionale volontario sono stati approvati dalla Regione Toscana e dall’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile (U.N.S.C.) e sono stati inseriti nel bando del settembre 2010 (l’avviso è apparso sulla Gazzetta Ufficiale 4° serie speciale, concorsi ed esami, numero 70 del 3 settembre 2010). Con questi progetti viene offerta ai giovani la possibilità di vivere un’esperienza significativa a fianco di operatori specializzati (professionali o volontari) nell’ambito dei servizi sociali e non, rivolti sia alla persona che al territorio, gestiti da Enti locali, Scuole e Associazioni di volontariato sui temi dell’ ASSISTENZA (MIGRANTI E GIOVANI) e della PROMOZIONE/EDUCAZIONE. Un percorso formativo accompagnerà sia le fasi iniziali che le tappe successive dell’esperienza di servizio civile, che per altro può essere valutata (contattando i singoli atenei) come tirocinio o credito formativo per i corsi di studi universitari attinenti. Il C.N.V. proporrà inoltre l’utilizzo dell’analisi delle competenze tecnico professionali acquisite (Bilancio delle Competenze) per valutare il processo formativo svolto tramite il servizio civile. Infine l’U.N.S.C., rilascerà su richiesta un attestato di espletamento del servizio stesso alla fine dei dodici mesi. ISTRUZIONI PER L’USO Chi può svolgere servizio civile? Ragazze e ragazzi con età compresa tra i 18 e 28 anni (non compiuti alla data di presentazione della domanda). Dove e quando va presentata domanda? La domanda di partecipazione deve essere redatta in forma cartacea sugli appositi moduli allegati al bando, disponibili: Sede del Centro Servizio Civile (C.S.C.) c/o Centro Nazionale per il Volontariato Via Catalani, 158 – Lucca Tel. 0583 419500 Sui siti internet: www.serviziocivile.it www.centrovolontariato.net Tale domanda dovrà pervenire al Centro Nazionale per il Volontariato (C.N.V.) o alle singole sedi (facendovi apporre un timbro con la data di ricezione) entro la scadenza del Bando, fissata al 4 OTTOBRE 2010 (ore 14). (Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione. Per quelle spedite per posta non fa fede la data del timbro postale. Le domande trasmesse a mezzo fax o per e-mail non saranno accettate) Ai moduli di domanda dovranno essere allegati: - fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità - curriculum vitae (aggiornato e firmato) - copia di titoli di studio ed attestati conseguiti Si precisa che, può essere presentata una sola domanda di partecipazione per un solo ente/associazione e per un solo progetto, pena l’esclusione dal bando stesso. Modalità di selezione La selezione si svolgerà presso il C.N.V. secondo i criteri e le modalità stabiliti dall’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile e consisterà sia nella valutazione dei titoli presentati e delle esperienze pregresse, che in un colloquio attitudinale. I calendari delle prove di selezione verranno comunicati a ciascun candidato mediante telegramma postale e saranno pubblicati su questo sito. Effettuata la selezione il C.N.V. provvederà alla stesura della graduatoria provvisoria, che diverrà definitiva dopo l’approvazione da parte dell’ U.N.S.C.. I criteri di selezione sono quelli contenuti nel Decreto n. 173 dell’11 giugno 2009 del Capo dell’Ufficio Nazionale allegato a fondo pagina. Dove può essere svolto il servizio civile? L’esperienza si svolgerà presso le sedi operative di associazioni ed enti coinvolti nel progetto e indicati nelle schede descrittive contenute in questo fascicolo. Quanto dura? Il servizio civile volontario ha la durata di 12 mesi e non può essere ripetuto. Chi, senza giustificato motivo, interrompesse in anticipo il servizio civile, non potrà in seguito partecipare ad altri progetti di Servizio Civile Nazionale. L’impegno di servizio settimanale è di 30 ore distribuite su 5 giorni lavorativi per i progetti “Donazione: parlane” e “GxG” e di 1400 ore annue (sempre distribuite su 5 giorni) per il progetto “Fuoriclasse”. Cosa viene offerto? - Un rimborso mensile da parte dell’UNSC di 433,80 euro - Assistenza sanitaria gratuita (esenzione dai tickets per l’intera durata del servizio) - Copertura assicurativa (infortuni, malattia e responsabilità civile) stipulata dall’ U.N.S.C. - Eventuali crediti formativi e possibile valutazione del servizio come tirocinio Formazione prevista L’attività di formazione si divide in generale e specifica ed è compresa nei 12 mesi di servizio. E’ previsto un momento iniziale di formazione generale della durata di 42 ore a cura del C.N.V. a cui seguiranno percorsi formativi e di tirocinio pratico che si terranno presso sedi specifiche. La formazione generale sarà curata dal C.N.V., agenzia formativa accreditata, e riguarderà le seguenti tematiche: - la formazione specifica (72 ore di tirocinio pratico e momenti d’aula) è affidata ai singoli enti e sarà erogata nei mesi di servizio; - educazione civica (aspetti costituzionali e normativi del servizio civile; nozioni di primo soccorso e di protezione civile), - contesto relazionale (relazione d’aiuto, comunicazione, lavoro di gruppo); - lavoro sociale (lavoro per progetti, cenni di legislazione sociale). Sono previsti inoltre momenti di verifica in itinere.
torna su