AIDO Regionale Emilia-Romagna

www.aido.it/bologna__regionale_
« indietro

IL PROGETTO “GIOVANI AMBASCIATORI DEL DONO” PRENDE IL VIA

11/09/2010
“Scuole: palestre di cittadinanza solidale” è il titolo del seminario che sabato 11 settembre – nella “Casa dei Donatori di Sangue” di Bologna (sede AVIS) – darà il via al progetto interassociativo regionale “Giovani ambasciatori del dono” (2010-2011). Il programma dell’evento è assai ricco di contenuti, come si può vedere nell’allegato: non solo il debutto ufficiale del suddetto progetto, ma anche due momenti formativi con relatori di rilevanza nazionale, ed una difficilmente ripetibile occasione di incontro con le massime autorità istituzionali regionali della scuola. Un contesto più che adeguato per avviare al meglio un piano di lavoro interassociativo che prevede un approccio di tipo nuovo ai giovani nell’ambito scolastico, una modalità che li renda protagonisti dell’impegno sociale, con la comprensione e la valorizzazione delle loro motivazioni e potenzialità espressive. Questo percorso innovativo, tuttavia, non sostituisce le ‘tradizionali’ forme di informazione/promozione nella scuola, ma le affianca e le arricchisce. Per questo è fondamentale la partecipazione di tutti i volontari che si occupano di questo settore o intendono farlo, a livello comunale oltre che provinciale, a prescindere dall’avere o meno una formale ‘qualifica’ associativa in materia. Di più, questa è un’ottima opportunità di esordio per i giovani attivisti che vogliano mettersi in gioco diventando “ambasciatori del dono”, al fine di sensibilizzare i giovani delle scuole attraverso l’educazione fra pari. Ma è fondamentale pure la partecipazione dei presidenti degli organi associativi provinciali (ed assimilati), poiché essi, nell’ambito del loro Consiglio, hanno la possibilità di dare impulso e legittimazione anche a direzioni di lavoro meno sperimentate. Il mondo della scuola è l’altra componente coinvolta nell’evento: sono stati quindi invitati direttamente i dirigenti scolastici e gli insegnanti interessati dei 360 istituti superiori della regione; e con essi, nei prossimi giorni, gli attivisti delle strutture territoriali delle 5 associazioni promotrici cercheranno di prendere contatto, per ribadire l’invito e verificare che riceva la giusta attenzione. La partecipazione è totalmente gratuita (pranzo compreso), e deve essere preannunciata entro l’8 settembre nei modi indicati nel programma-invito.
torna su