AIDO Regionale Emilia-Romagna

www.aido.it/bologna__regionale_
« indietro

ANCHE A CASTELFRANCO EMILIA C’È “UNA SCELTA IN COMUNE”

17/02/2016
È l’Amministrazione Comunale numero 73, in Emilia-Romagna, ad adottare questo progetto, ma si può dire che ogni Comune conquista un primato per i suoi cittadini, poiché dà loro l’opportunità di esprimere la propria volontà alla donazione di organi e tessuti anche presso l’Ufficio Anagrafe, firmando un semplice modulo: a tutto il 10 febbraio sono oltre 36mila gli Emiliano-romagnoli che hanno approfittato di questa possibilità, dei quali ben oltre il 90% in senso positivo. “Si tratta di un progetto - ha commentato il vicesindaco Maurizia COCCHI BONORA - di grande valore civile. All’atto del rinnovo della carta d'identità, i cittadini di Castelfranco Emilia potranno operare una scelta di civiltà. Donare gli organi è indice di altruismo e sensibilità verso coloro che attendono una possibilità per ricominciare a vivere. Esprimere la scelta di essere donatore è un atto di responsabilità che può consentire a molte persone di sopravvivere o di avere una migliore qualità della vita. (…) Crediamo sia un forte passo avanti per la nostra comunità nella direzione della solidarietà.” Pensiamo che sia una sintesi efficace, da sottoscrivere; ma ancora più significativo è il fatto che si voglia sostenere questo esordio con un momento pubblico di informazione ed approfondimento. Numerose Amministrazioni Comunali hanno preparato e accompagnato l’avvio del progetto con eventi analoghi, ed altre certamente lo faranno: le accomuniamo nell’elogio per questa opportuna iniziativa di comunicazione. L’appuntamento del 17 febbraio a Castelfranco Emilia (MO) si presenta con un valore aggiunto: la partecipazione del vice-presidente vicario di AIDO Nazionale, Alessandra LUPPI, nelle cui parole sicuramente ci saranno interessanti aggiornamenti sulla situazione italiana della donazione e del trapianto di organi.
torna su