AIDO Provinciale Alessandria

www.aido.it/alessandria
« indietro

“La Conta” a: Sottodiciotto Film Festival Torino

10/01/2011
“Ritrovo ore 8 alla Scuola “G. Galilei” giovedì 16 Dicembre 2010, partecipate numerosi!”. Questo il dispaccio fatto avere a tutti i ragazzi della ex V B, all’ insegnante Anna Ivaldi e ai genitori degli allievi che ormai frequentano la scuola secondaria di primo grado, ma che lo scorso anno scolastico sono stati i protagonisti dell’avventura A.I.D.O. Quando a dicembre 2009 abbiamo iniziato a lavorare nella classe per la realizzazione del progetto “cortodinfanzia”, certamente non pensavamo di poter raggiungere un risultato così rilevante come quello di essere selezionati tra una rosa di più di quattrocento video e/o cortometraggi. “Sottodiciotto Film Festival” è una rassegna cinematografica a carattere nazionale, che si svolge a Torino, a cui possono partecipare video e cortometraggi realizzati presso le scuole di ogni ordine e grado, ed è stata una grande soddisfazione ed un onore per l’A.I.D.O. di Alessandria, essere presente attraverso il corto “La Conta” nato dall’impegno, dalla creatività di vari professionisti come Fabio Bosco, l’animatore, Fabio Solimini, il regista e ideatore della storia, Alessandro Russo, il compositore. Certamente i bambini ed io, che ho curato il progetto tenendo le fila del ponderoso lavoro che si fa in sordina per la realizzazione di un video di questo spessore, unitamente alla Presidente della Sezione Provinciale di Alessandria Prof.ssa Graziella Giani, che ha fortemente voluto l’iniziativa, siamo più che soddisfatti del felice esito finale. La giornata in cui sono intervenuti quasi tutti i protagonisti del video accompagnati dai rispettivi genitori molto interessati a questa esperienza che rimarrà indelebile nella storia scolastica dei loro figli, è comunque stata carica di emozioni perché vedere il proprio “corto” proiettato in uno dei cinema più importanti di Torino, di fronte alla sede della RAI, ha lasciato in chi vi ha preso parte una sensazione di grande soddisfazione unito alla speranza di aver trasmesso un messaggio di solidarietà e di fratellanza. E la speranza è che un argomento così d’elite come quello trattato nel “La Conta”, ( la maggior parte dei video in concorso aveva come tema il riciclaggio dei materiali e la salvaguardia dell’ambiente), possa aver “seminato” nei presenti l’interesse per approfondire l’argomento, come ci pare sia emerso dalle domande che la conduttrice e la platea hanno rivolto ai nostri ragazzi. Sicuramente affrontare il tema della donazione degli organi e nel caso particolare delle cornee, con un pubblico di pre-adolescenti non è semplice e non è stato facile scrivere la storia di Tea, la protagonista del corto. Siamo, però, certi che attraverso questo impegno tutti gli “attori” sono riusciti a far passare il messaggio che “solidarietà” non significa “essere soli”, come spesso spiegano i bambini interrogati sul significato del termine, ma indica che ognuno di noi ha dei doni che può offrire ad altri e che questi doni possono essere “riciclati” (ci permettiamo di usare il termine “riciclo” che, dati i problemi a livello nazionale, sembra essere l’argomento dell’anno), dando certezza di nuova vita a persone che, solo grazie ad un gesto di amore fraterno, possono tornare a sorridere. Dott.ssa Franca Bo Psicologa-Consulente A.I.D.O.
torna su