AIDO Provinciale Catania

www.aido.it/catania
« indietro

Catania, la “Giornata nazionale della donazione e del trapianto”

09/06/2017

Obiettivo dell’iniziativa quello di rendere consapevoli i cittadini che una tragedia può trasformarsi in un segnale di continuità

L’opposizione nel settore sanitario della donazione è ancora troppo alta, tuttavia si supera la resistenza con un’adeguata conoscenza, con l’informazione. Nella giornata nazionale della donazione e del trapianto ci saranno molti stand informativi nelle piazze cittadine, dove, grazie ai volontari, potranno essere dissipati i dubbi e superare remore infondate.

Sarà domani, domenica 28 maggio la giornata nazionale della donazione e del trapianto, promossa dal Ministero della Salute – Centro Nazionale Trapianto – di concerto con le Associazioni dei donatori e dei trapiantati maggiormente rappresentative. Nella provincia di Catania i volontari di A.I.D.O., insieme a ANED, AILE, associazione “Marta Russo”, saranno presenti con eventi e stand informativi.
Gli eventi in programma saranno i seguenti: “Memorial Calcaterra” di volley a Tremestieri Etneo, Karate spettacolo ad Aci Bonaccorsi, pedalare per donare a Catania, allestimento spazio verde “Il giardino dei giusti e delle giuste” a San Gregorio di Catania.

I volontari AIDO, inoltre, cureranno stand informativi nei seguenti Comuni della provincia di Catania: Tremestieri Etneo, Scordia, Aci Castello, Riposto, Paternò, Catania. Si aggiunge inoltre, in occasione della giornata, la firma della convenzione ANCI-AIDO per il Comune di Caltagirone, rappresentando il 13° Comune della nostra provincia. In occasione della firma si terrà una conferenza cittadina nella sala consiliare.

Le iniziative messe in campo, non hanno nessuna sponsorizzazione; interamente organizzate dai volontari, anche dal punto di vista economico. Tali eventi e stand informativi sono molto importanti per incontrare i cittadini, dare loro informazioni sull’importanza della donazione come valore sociale e come opportunità per salvare la vita a chi non ha altre possibilità di sopravvivenza.
Queste iniziative rientrano nel quadro delle numerose attività informative che l’AIDO di Catania, spesso di concerto con le altre Associazioni, porta avanti da oltre 30 anni. L’obiettivo è di rendere consapevoli i cittadini che una tragedia può trasformarsi in un segnale di continuità, la dimostrazione che nella vita anche un segnale negativo, come la perdita di una persona cara, può essere trasformato.

Il trapianto è ormai una terapia efficace e sicura che offre possibilità di vita a molte persone e per questo la donazione sempre più rappresenta un vero e proprio dovere di solidarietà civile. In Italia, in Sicilia sono ottimi i risultati della sopravvivenza e della qualità dei trapianti.
Nella nostra Isola, però, siamo ancora molto distanti dal raggiungimento del fabbisogno dei prelievi: lo scarto tra chi aspetta il trapianto, come rimedio terapeutico estremo, e i donatori è ancora amplissimo a fronte di un’opposizione del 40 per cento.

Solo con una corretta informazione e un maggior sostegno alle associazioni di settore, anche in Sicilia, potremmo raggiungere i risultati che la nostra terra merita. L’A.I.D.O. provinciale di Catania continuerà a dare il suo contributo sia sul piano culturale che su quello logistico (la presenza di oltre 100 volontari attivi e di 12.500 iscritti che hanno dichiarato il proprio consenso al prelievo degli organi post mortem).

torna su