AIDO Provinciale Caserta

www.aido.it/caserta__provinciale_
« indietro

D'AMELIO "IN PRIMA FILA PER DONAZIONE CON PROTOCOLLO AIDO"

20/10/2017

“Sono da sempre donatrice di organi e ho sempre lavorato affinché nel mio Comune ci fosse scritto sulle carte d'identità se si è donatori. Grazie a questo protocollo anche la Regione Campania, che sta già lavorando incessantemente su queste tematiche, possa contraddistinguersi a livello nazionale in questo campo di umanità. Dobbiamo lavorare affinché le nuove generazioni crescano nella cultura della donazione che è uno straordinario atto di amore”.

Così, il presidente del consiglio regionale della Campania, Rosa D’Amelio, a margine della conferenza stampa sul Protocollo di Intesa per la diffusione della cultura della donazione degli organi, dei tessuti e delle cellule e per la semplificazione, nei piccoli Comuni, delle procedure relative alla libera manifestazione della volontà dei donatori tra l'Associazione Italiana Donazione Organi e l'Associazione dei Piccoli Comuni della Campania, presso la sede del Consiglio Regionale della Campania, al Centro Direzionale di Napoli. Con la partecipazione del Presidente I Commissione Affari Istituzionali Alfonso Piscitelli. “Questo protocollo - spiega Piscitelli - arriva a coronamento di un percorso iniziato un anno fa con un convegno che organizzammo sulla donazione di organi, per sensibilizzare le persone sulla mancanza cronica di organi per i trapianti”.

“Questo protocollo - spiega Gennaro Castaldi (Aido) - coinvolge tutta la rete associativa Aido Anolf e anche gli immigrati. È importante che i cittadini possano esprimersi su questo tema tramite gli uffici anagrafe comunali e con i rinnovi della carta d'identità sull'assenso o dissenso alla donazione. È uno dei punti delicati quando il rianimatore chiede il consenso in ospedale ai familiari per la donazione, perché spesso non si conosce la volontà”. “Siamo soddisfatti - afferma Franco Martino, presidente Aitf Caserta e membro segreteria nazionale Aitf - anche grazie al lavoro del presidente De Luca. La percentuale dei trapianti sta crescendo. Il centro trapianti di fegato ha quasi triplicato le percentuali di trapianti. C'è un problema su quelli di cuore, mentre vanno bene quelli di rene”.

“Abbiamo sottoscritto il protocollo per la sezione di Caserta - afferma Arturo Manera, Appcc - ma siamo in procinto di firmare anche a livello regionale. Abbiamo accettato subito. Saranno poi i comuni a scegliere se, come e quando intervenire, ma la partecipazione sarà sicuramente ampia. Pensiamo possa essere uno stimolo forte perché la cittadinanza possa aderire”.

(Italpress, Consiglio Regionale Campania)

torna su