AIDO Provinciale Asti

www.aido.it/canelli__at_
« indietro

GIORNATA NAZIONALE AIDO:
UN ANTHURIUM PER LA RICERCA

03/10/2016

Venerdì 30 settembre, sabato 1 e domenica 2 ottobre 2016 si è svolta la quindicesima giornata nazionale di informazione e autofinanziamento, promossa dall’Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule. I volontari AIDO sono stati presenti in oltre 1.400 piazze per incontrare i cittadini, dare loro informazioni sull’importanza della donazione come valore sociale e come opportunità per salvare la vita a chi non ha altre possibilità di sopravvivenza e per offrire una piantina di Anthurium andreanum.

Alla manifestazione ha aderito anche quest’anno l’Aido Provinciale di Asti, come illustra il Presidente di AIDO - Canelli, Fabio Arossa: “Questo week end è stato un’importante occasione per incontrare la popolazione e far conoscere la nostra realtà. Sono stati allestiti dei banchetti informativi in cui è stato possibile richiedere informazioni e sottoscrivere la dichiarazione di volontà positiva alla donazione di organi e tessuti e, non ultimo, sono state vendute le piantine di anthurium, il cui ricavato verrà destinato alla realizzazione di ulteriori campagne informative ed alla ricerca sui trapianti”.

Il trapianto di organi è attualmente un programma terapeutico consolidato, che restituisce un’ottima possibilità di vita: si pensi che, ad oggi, la percentuale di sopravvivenza del paziente e dell’organo, a 5 anni dal trapianto, raggiunge mediamente tra l’80 ed il 90%. Per contro, però, i pazienti che attualmente necessitano di un organo in Italia, sono circa 9.000 ed i trapianti effettuati circa 3.000: più di 500 persone muoiono ogni anno in attesa di un organo. Molto, dunque, resta da fare per ridurre drasticamente le liste di attesa e per migliorare ulteriormente il sistema trapianti.

Proprio per questo è necessario continuare ad incrementare la ricerca e divulgare il più possibile informazioni sulla donazione di organi, sensibilizzando e responsabilizzando i cittadini verso una partecipazione collettiva consapevole: la salute è un bene sociale e la donazione degli organi e dei tessuti è lo strumento attraverso il quale conseguire e mantenere il benessere comunitario restituendo un individuo alla propria vita, lavorativa ed affettiva e generando inoltre un notevole risparmio per il Servizio Sanitario Nazionale.

Recarsi presso i banchetti AIDO, quindi, ha significato farsi doppiamente un regalo: ricevere, in cambio di una piccola offerta, un anthurium andreanum dalle foglie cuoriformi simbolo d’amore e di amicizia ed avere la possibilità di comprendere e supportare il valore della donazione e della solidarietà reciproca. I banchetti sono stati allestiti SABATO 1 OTTOBRE ad Asti (Piazza Alfieri), Nizza Monferrato (Via Maestra) e Moncalvo (Piazza Garibaldi) e DOMENICA 2 OTTOBRE a Canelli (Piazza Cavour) e Moncalvo (Piazza Garibaldi).

torna su