AIDO Provinciale Asti

www.aido.it/canelli__at_
« indietro

CONVENTION REGIONALE AIDO

28/11/2016

IL NO PROFIT OGGI: RIFLESSI SULLA NOSTRA ASSOCIAZIONE

Grande successo per la convention A.I.D.O. dal titolo “Il no profit oggi: riflessi sulla nostra associazione” svoltasi il 26 novembre presso l’Agriturismo “Le Due Cascine” di San Marzano Oliveto (AT).mL’evento, organizzato dai volontari del Gruppo Comunale di Canelli guidati dal Presidente Fabio Arossa (Vice Presidente A.I.D.O .Piemonte), su indicazione del Consiglio A.I.D.O. Piemonte, ha visto la partecipazione di un centinaio di volontari A.I.D.O. provenienti da tutta la regione nonché i vertici Provinciali, Regionali e Nazionali.

Ha aperto i lavori Fabio Arossa invitando le autorità associative a prendere la parola per i saluti di rito: Leonio Callioni Vice Presidente Vicario A.I.D.O. Nazionale, ospite dell’evento, Valter Mione Presidente Regionale A.I.D.O. Piemonte e Luca Marangoni Assessore del Comune di Canelli.Durante la giornata di studio, si sono susseguiti interventi di alto livello il cui obiettivo è stato quello di aggiornare i partecipanti ad orientarsi tra le novità apportate dalla Legge 106/2016 che trasforma organicamente la disciplina riguardante il Terzo Settore e la cooperazione sociale.

Tra i relatori, i sociologi  Giordana Gai e Stefano Rabozzi, che hanno analizzato la nuova legge e il ruolo del volontario ed i valori fondanti del volontariato (gratuità, dignità e solidarietà) alla luce della nuova Riforma del Terzo Settore; successivamente Anna Abbona (Vice Presidente A.I.D.O. Piemonte), medico, si è focalizzata sull’importanza della donazione, analizzando l’iter trapiantologico che affrontano i pazienti trapiantati o in attesa di trapianto ed evidenziando il ruolo delle associazioni di volontariato che operano in questo settore. Si è poi entrati nel vivo della Riforma, affrontando le implicazioni pratiche che questa comporta.

Fabio Arossa ha analizzato il nuovo sistema di rendicontazione sociale il cui obiettivo è garantire trasparenza, facilità di analisi e di comparazione: l’intento è quello di fornire più informazioni possibili per poter valutare i risultati della gestione in termini di utilità sociale. In seguito, la Anna Sardu (Revisore dei Conti A.I.D.O. Piemonte) ha analizzato uno schema di bilancio che ha innescato un dibattito vivace tra i partecipanti: numerose le richieste di spiegazioni approfondite e di chiarimenti sulle novità presentate.

Hanno terminato i lavori Valter Mione e Gianfranco Vergnano (Consigliere nazionale A.I.D.O.), che hanno comparato il vecchio ed il nuovo statuto A.I.D.O. e il relativo Regolamento, che disciplinano il funzionamento della struttura nazionale e delle relative articolazioni. Prezioso l’intervento e la testimonianza di Andrea Formaro, Presidente Associazione trapiantati di polmone. L’evento si è concluso con un’apprezzata visita dei gruppi e le sezioni A.I.D.O. alle Cantine Bosca – Cattedrali sotterranee.

torna su