AIDO Provinciale Asti

www.aido.it/canelli__at_
« indietro

“Una scelta in Comune”: Conferenza Stampa

11/07/2016

Sabato 9 luglio, presso i locali della “Casa del donatore” di Canelli si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del progetto “Una scelta in Comune”. Attraverso l’attivazione di questo progetto, prevista per il 1 agosto, il Comune di Canelli diverrà una delle sedi in cui sarà possibile associare l’emissione della carta d’identità elettronica alla dichiarazione di volontà in tema di donazione degli organi: in occasione del rilascio o del rinnovo della carta d’identità, infatti, si potrà registrare il proprio consenso o diniego in merito alla donazione. La scelta sarà inserita nel database del Ministero della Salute.

Il progetto rientra nelle disposizioni di attuazione della legge 98/2013 ed ha visto quali attori principali il Comune di Canelli, il Coordinamento Regionale delle donazioni e dei prelievi di organi e tessuti e il Centro Nazionale Trapianti. Determinante è stato il contributo, offerto da ANCI Piemonte e Federsanità ANCI Piemonte nel favorire, a dicembre 2015, durante la Conferenza dei Sindaci, l'incontro tra il comune di Canelli e il CRP e fondamentale è stata, inoltre, l'opera di sensibilizzazione svolta dal presidente AIDO della sezione di Canelli verso questa iniziativa.

Durante la conferenza stampa sono intervenuti l’assessore ai servizi demografici Angelica Corino, il presidente di Aido Canelli Fabio Arossa ed il dott. Raffaele Potenza dell’Ospedale Molinette di Torino. Come ha illustrato l’Assessore Corino, l’attivazione del progetto ha subito incontrato l’appoggio del Comune di Canelli, che ha fornito il necessario supporto preparando il personale del settore anagrafe con corsi di formazione ed adeguando i sistemi informatici: “Questo progetto” –spiega l’Assessore- “ha rafforzato il legame tra Aido e Comune di Canelli, che era già saldo e solido. Noi del Comune abbiamo dato disponibilità completa per realizzarlo: pensiamo sia un atto importate perché significa donarsi al prossimo fino alla fine ed oltre”.

Il dottor Potenza ha invece affrontato l’argomento portando la sua esperienza di medico della rianimazione descrivendo quanto sia importante iscriversi al registro dei donatori: “È un gesto che può salvare una vita, che avvicina chi ha bisogno di un trapianto e chi ha desiderio di donare,  evitando di demandare una decisione gravosa ai familiari”. Il dott. Potenza ha poi presentato una breve disanima dei dati statistici inerenti le dichiarazioni di volontà in Piemonte: sono più di 110.000 i consensi ricevuti ed attualmente 105 comuni su 1204 hanno attivato il servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi e tessuti al momento del rilascio o rinnovo della carta d’identità.

Conclude la conferenza stampa il Presidente di Aido Canelli Fabio Arossa: “Il supporto dell’amministrazione comunale è stato fondamentale: è stata una collaborazione immediata e proficua di cui siamo orgogliosi. L’Aido Canelli rimane a disposizione di tutti coloro che, prima di esprimere la propria volontà, necessitano informazioni in merito. Il nostro obiettivo è, infatti, quello di formare una cittadinanza attiva ed informata che conosca, comprenda e supporti il valore della donazione e della solidarietà reciproca”.

L’appuntamento è quindi dal 1 agosto per registrare la propria volontà in occasione del rilascio o del rinnovo della carta d’identità: si ricorda, inoltre, che non è necessario attendere il rinnovo della carta d’identità per dichiarare il proprio consenso, ma è possibile recarsi in comune e rilasciare la dichiarazione in qualunque momento.

torna su