AIDO Provinciale Monza e della Brianza

www.aido.it/monza___brianza
« indietro

Un ricordo della prima Presidente dell’A.I.D.O. di Monza

15/03/2018

Nel giugno 1978 nasce il Gruppo A.I.D.O. di Monza e una delle persone fondatrici è la dr.ssa Adele Guffanti, sarà poi lei ad esserne Presidente per i primi difficili anni di vita associativa quando ancora si parlava pochissimo di prelievi e di trapianti e pochissimi erano gli ospedali che già effettuavano innesti di cornea. Nella sua vita ha fatto molte cose notevoli: del segno zodiacale del leone come amava lei stessa ricordare, è stata una dei primi medici in gonnella, una delle prime laureate in Medicina della città di Monza nel dopo guerra.

Da sempre appassionata di medicina, come raccontò nell’ultima intervista rilasciata a “Il Cittadino” nel marzo del 2013 in occasione del sessantesimo anniversario dal conseguimento della laurea, fin dai banchi di scuola aveva le idee chiare e la determinazione per raggiungere i risultati: “La medicina è sempre stata la mia grande passione” diceva. Specializzatasi in Oculistica e Indossato il camice bianco la dr.ssa Guffanti è partita per gli Stati Uniti dove assistette ai primi innesti di cornea. Successivamente una lunga carriera  nelle corsie del San Gerardo di Monza in oculistica dove cominciò a mettere in pratica le tecniche imparate negli USA sul prelievo ed innesto di cornea.

Adele Guffanti, donna poliedrica, amante della cultura, della musica, dei viaggi e sopratutto del rapporto con la gente, era dovunque la spingesse la sua voglia di conoscenza e d’impegno sociale con una tenacia e determinazione non comuni con cui ha raggiunto gli obbiettivi che si prefiggeva. Ed amò tanto il volontariato, il volontariato sociale al quale aveva dedicato  tempo e capacità organizzativa. I volontari dell’A.I.D.O. di Monza la ricorderanno così: attiva, sempre in movimento, un vero leone.

Anche dopo aver lasciato l’incarico ai suoi successori nell’Associazione ha sempre voluto essere presente alle più importanti manifestazioni dell’Associazione, della quale è rimasta un’attiva propagandista; modesta, disponibile ed appassionata è stata una delle colonne nella divulgazione della  cultura della donazione in Brianza.

Enrica Colzani

torna su