AIDO Provinciale Monza e della Brianza

www.aido.it/monza___brianza
« indietro

Conferenza dell’A.I.D.O. Provinciale di Monza e Brianza per i 500 anni di Leonardo

25/11/2019

Per ricordare il 500 anniversario della nascita di Leonardo da Vinci le Associazioni culturali più importanti della città di Monza con la Reggia di Monza e la Villa Reale di Monza hanno predisposto una programmazione di eventi da tenersi da maggio a novembre nella città briantea, volti a raccontare Leonardo da Vinci nei suoi poliedrici aspetti.

Ecco perché la Sezione Provinciale dell'A.I.D.O. di Monza e Brianza ha organizzato, in collaborazione con l’Associazione Mnemosyne e con il sostegno del Comune di Monza ed il contributo della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza e della Società Enerxenia del Gruppo ACSM ed AGAM, la Conferenza:

Capire il corpo e la mente
        Anatomia: armonia e scienza

La Conferenza si è svolta sabato 23 novembre dalle ore 17,30 presso la Sala Ipogea dei Musei Civici, in via Regina Teodolinda 4 in Monza e sono intervenuti come relatori:

Dr. Michele Riva, docente di Storia della Medicina - Dipartimento di Medicina e Chirurgia - Università degli Studi Milano Bicocca su:

"Leonardo e la riscoperta rinascimentale del corpo umano"

Dr.ssa Daniela Roberta Schillaci, docente di Medicina Legale - Dipartimento di Medicina e Chirurgia - Università degli Studi Milano Bicocca su:

"Metodologia nello studio del Corpo Umano"

Fra i presenti l’Assessore alla Cultura del Comune di Monza Massimiliano Longo, il Consigliere Nazionale A.I.D.O. Lucio D’Atri, la Presidente Provinciale A.I.D.O. di Monza e Brianza Enrica Colzani, il Presidente dell’Associazione Mnemosyne, nonché Direttore artistico di “Monza 500 anni con Leonardo” Ettore Radice.

Ricordiamo che Leonardo esplorò approfonditamente il corpo umano, macchina dalla quale era affascinato e che reputava ben più perfetta di quelle create dall'uomo. Aveva un rispetto grandissimo per il corpo umano, così come sempre lo hanno i medici che si occupano dei prelievi e dei trapianti di organi e tessuti al fine di trapianto.

Ufficio Stampa A.I.D.O. Sezione Provinciale M.& B.

torna su