AIDO Provinciale Monza e della Brianza

www.aido.it/monza___brianza
« indietro

TRA DONNE E MOTORI UNA SETTIMANA IPERATTIVA PER IL GRUPPO A.I.D.O. DI ORNAGO.

06/06/2011
Quella appena trascorsa è stata una settimana di iperattività per il Gruppo Comunale A.I.D.O. di Ornago. Una settimana vissuta all'insegna del classico binomio donne e motori. Sì perché il Gruppo nei giorni scorsi ha organizzato ben due eventi in collaborazione con la locale sezione A.V.I.S. Il primo è stato mercoledì scorso, 25 maggio, con una Conferenza che ha avuto come tema principale il percorso di vita delle donne ed intitolato appunto ”Un percorso al femminile, dalla pubertà alla menopausa”. La conferenza ha avuto diversi ospiti illustri, come il dr. Marco Zoccatelli, Dirigente Medico Ginecologo dell'Azienda Ospedaliera di Desio-Vimercate e la dr.ssa Greta Petrilli, Psicologa Psicoterapeuta all’Azienda Ospedaliera Macedonio Melloni-Fatebenefratelli di Milano. Il secondo evento, di carattere più ludico, si è svolto domenica 29, con il primo Raduno Vespa in Piazza Martiri. L'evento, iniziato con un aperitivo alle 10.20 si è poi protratto per tutta la giornata con spettacoli di vario tipo. L'intento di queste manifestazioni, secondo il Presidente del Gruppo A.I.D.O. di Ornago Antonino Biondo, è quello di far conoscere, attraverso argomenti diversificati, l'operato delle due associazioni, A.I.D.O. ed A.V.I.S., a diversi soggetti, identificati questa volta in un pubblico prevalentemente femminile una volta ed un pubblico giovanile e sportivo l’altra. “Gli eventi – aggiunge Lucio D'Atri, Presidente della Sezione Provinciale A.I.D.O. di Monza e della Brianza, intervenuto ad entrambe le manifestazioni insieme al Sindaco di Ornago Sig.ra Erba – hanno una finalità importantissima in comunicazione, ovvero quella di raggiungere target specifici attraverso manifestazioni realizzate su misura. Accostare il nostro nome ad eventi di questo tipo ci consente di sensibilizzare ancora di più la popolazione sul tema della donazione, parlandone non solo in maniera specifica ma anche in un’atmosfera più rilassata, che permetta un contatto spontaneo con la gente”. Ufficio Stampa Sezione A.I.D.O. Provinciale di Monza e della Brianza
torna su