AIDO Regionale Lazio

www.aido.it/roma__regionale_
« indietro

AIDO IN VETTA NEL LAZIO PER LANCIARE FROSINONE

24/08/2021
AIDO IN VETTA NEL LAZIO PER LANCIARE FROSINONE

A poco più di un mese dalla ricostituzione del consiglio regionale dell’Associazione italiana per la donazione di organi tessuti e cellule del Lazio, composto da dirigenti di Latina, Rieti e Viterbo, qui a Filettino intendiamo lanciare il via alla costituzione di più gruppi comunali nella provincia di Frosinone in linea con quanto indicato dal Consiglio nazionale di Aido”: è quanto ha dichiarato l’amministratore di Aido nazionale, Daniele Damele, nel corso della serata svoltasi in occasione di una tregiorni promossa da Aido Lazio a Filettino, il paese più alto del Lazio, con un’altitudine di 1.075 metri, sito in provincia di Frosinone, portando il saluto della presidente nazionale, Flavia Petrin, e dell’intera Giunta nazionale di presidenza.

Nel corso delle iniziative realizzate lo scorso week end a Filettino i dirigenti di Aido Lazio, guidati dal presidente regionale, Cesare Quattrocchi e dalle consigliere regionali Marina Padovan e Agnese Casini, che sono anche, rispettivamente, consigliere nazionale e presidente di Aido provinciale a Latina, grazie a un proiettore è stato illuminato per alcune serate il monte Viglio che nella giornata di sabato è stato teatro di un'escursione sino ai 2.156 metri con ben 25 “scalatori” tra cui il trapiantato di rene, Giuseppe Iacovelli, due ultra80enni, Giorgio e Adriano, e due bambini di 10 anni l’uno. I partecipanti provenivano delle provincie di Roma, Latina Frosinone e Viterbo. Il monte Viglio è stato scalato in tre ore grazie alla guida Aigae, Francesco Ottaviani, che al termine dell’escursione ha voluto iscriversi all’Aido.

Ad accogliere i volontari Aido a Filettino è stato il sindaco, Gianni Taurisano, assieme ai vertici della Pro loco e alla Polizia Municipale, guidata da Maria Scocchi, che hanno permesso di allestire un gazebo in pieno centro grazie al quale sono state raccolte numerose nuove iscrizioni all’Aido con contestuale manifestazione di volontà favorevole alla donazione di organi, tessuti e cellule.

Come accennato è stato proposta anche una serata d’intrattenimento con uno spettacolo di varietà preceduto dall’intervento dell’amministratore nazionale di Aido che ha ringraziato il sindaco Taurisano “anche per aver previsto l’espressione di volontà di donare gli organi nel rilascio delle carte d’identità per i suoi cittadini”. Filettino conta di circa 600 residenti, ma in estate arriva a quasi 8 mila presenze rivelandosi meta di molti residenti nel Lazio desiderosi di fresco durante i mesi più caldi dell’anno.

Al termine della riuscita manifestazione, per la quale molto hanno operato Quattrocchi, Casini e Padovan, è stata lanciata l’idea di ripetere l’evento il prossimo anno magari in collaborazione anche con Aido Abruzzo prevedendo una doppia scalata sia da Filettino sia dal versante della provincia de L’Aquila con incontro in vetta sul monte Viglio per un gemellaggio tra le due Aido regionali.

torna su