AIDO Regionale Emilia-Romagna

www.aido.it/bologna__regionale_
« indietro

STEFANO CRESCI È IL NUOVO PRESIDENTE DI AIDO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA

28/05/2012
Lo ha nominato il Consiglio direttivo neo-eletto alla fine dell’Assemblea regionale del 12 maggio scorso. Eravamo a Modena, ospiti della sede provinciale AIDO-AVIS, e certamente non potevamo immaginare che di lì a otto giorni il terremoto avrebbe colpito così duramente quel territorio e la confinante provincia di Ferrara (oltre che altre zone della nostra regione, per fortuna in modo più lieve): a tutti coloro che hanno sofferto e soffrono per le conseguenze del sisma, vanno il nostro pensiero solidale e l’augurio più fervido, che vogliamo esprimere con le immagini che ritraggono edifici storici integri delle quattro località ora tra le più ferite, rispettivamente Bondeno e S.Agostino (FE), Finale Emilia e S.Felice sul Panaro (MO). La IX Assemblea elettiva di AIDO Regionale Emilia-Romagna si è quindi svolta in corrispondenza del 25° anniversario della sua costituzione – e ciò vale per tutte le Regionali – avvenuta esattamente il 16 maggio 1987, dopo alcuni anni di vita e buona operatività di un Comitato, il quale aveva sostenuto con grande determinazione la necessità di un rinnovamento statutario, che prevedesse, fra l’altro, proprio la nascita della struttura regionale: traguardo che fu raggiunto nell’assise nazionale dell’autunno del 1986. Assemblea “partecipata e vivace”, come l’ha definita il vice-presidente nazionale Felice Riva, presente per la seconda volta ad un nostro congresso; e in realtà, benché le Sezioni non avessero nominato tutti i delegati cui avevano diritto, e nonostante le assenze anche di alcuni nominati, la dialettica, la passione e, potremmo dire, la combattività non hanno fatto difetto. Perché, se è vero che nessuno si è nascosto le criticità del momento associativo, è altrettanto vero che, seppure con differenti sfumature, ha prevalso la voglia di fare, di mettersi in gioco, di sperimentare, rivitalizzando le proprie motivazioni: come cerca di sintetizzare il documento degli “indirizzi di politica associativa” approvato all’unanimità (qui allegato). E ugualmente con favore unanime sono state giudicate le relazioni sull’attività del Consiglio uscente, anche per l’aspetto economico. Il nuovo mandato quadriennale sembra quindi avere buone basi e buone prospettive; le ‘gambe’ con cui camminerà sono quelle di Consiglio direttivo: Luppi Alessandra, Manca Anna,Rita, Ravaioli Gabriele (Sez. Prov. Bologna) – Bassini Cristina, Bresciani Mirco (Sez. Pluric. Forlì) – Amici Bruno, Costantini Marco, Zagni Fabio (Sez. Prov. Modena) – Cresci Stefano, Trombi Marìka (Sez. Prov. Parma) – Aletti Sonia, Baldini Luigi (Sez. Prov. Piacenza) – Dalla Piazza Lia, Flisi Enrico, (Sez. Prov. Ravenna) – Iotti Dilio, Riva Clizia (Sez. Prov. Reggio Emilia) – Leoni Elisabetta, Stacchini Sergio (Sez. Pluric. Savio-Rubicone); Collegio dei Revisori dei Conti: Curti Efre (Sez. Prov. Bologna) – Liverani Milena (Sez. Pluric. Forlì) – Piazza Fabio (Sez. Prov. Piacenza); Collegio dei Probiviri: Lizzori Michele (Sez. Prov. Piacenza) – Mongardi Paola (Sez. Prov. Ravenna) – Viaggi Ivo (Sez. Prov. Bologna).
torna su