AIDO Provinciale Monza e della Brianza

www.aido.it/monza___brianza
« indietro

GLI STUDENTI DI MEDICINA A LEZIONE DA … A.I.D.O..

04/06/2012
Gli studenti di Medicina e Chirurgia-Odontoiatria e Scienze Infermieristiche dell’Università di Milano Bicocca a lezione con l’A.I.D.O. Sì, perché lunedì 4 giugno 2012 si è tenuto, nell’unità U8 della sede monzese dell’Ateneo, in via Cadore 48, un Corso Elettivo dedicato ai futuri chirurghi. Un corso interamente collegato al tema dei trapianti d’organo. Insegnanti per l’occasione sono stati diversi professionisti competenti, come la dottoressa Paola Borlotti (Medico legale del Gruppo di Lavoro del NITp), la dottoressa Alessia Vargiolu (Operatrice del Coordinamento dei prelievi dell’Ospedale San Gerardo di Monza), il professor Valerio Pocar, già Ordinario di Sociologia del Diritto e di Bioetica dell’Università Milano Bicocca e la dottoressa Roberta Dameno, Ricercatore di Sociologia del Diritto Università Milano Bicocca. Durante la giornata due trapiantati ed una donatrice da vivente hanno portato la loro esperienza di vita vissuta: la malattia, l’attesa del trapianto, il trapianto, le cure post trapianto; il loro intervento è stato un momento molto toccante per tutti gli studenti. Nella sessione pomeridiana poi si sono tenute le lezioni del dott. Sergio Vesconi (Coordinatore del Prelievo Regione Lombardia) e della professoressa Luisa Berardinelli (Direttore U.O.C. Chirurgia Generale e dei Trapianti di Rene Fondazione IRCCS, Ca' Granda Milano). Hanno chiuso il Corso il neo eletto Consigliere Regionale A.I.D.O Lucio D’Atri ed il nuovo Presidente Provinciale A.I.D.O. di Monza e della Brianza Enrica Colzani. Durante il Corso, al quale hanno partecipato 75 studenti provenienti dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia–Odontoiatria di Monza e dai Corsi di Laurea in Scienze Infermieristiche delle sedi di Monza, Desio e Bergamo sono state raccolte anche 22 Dichiarazioni di volontà a donare i propri organi, tessuti e cellule dopo la morte, quasi il 30% dei giovani studenti presenti, a dimostrazione della solidarietà e della generosità delle giovani generazioni, cosa che fa ben sperare per il futuro degli oltre 9.000 ammalati in lista d’attesa per un trapianto. (Ufficio Stampa Sezione A.I.D.O. Provinciale di Monza e della Brianza)
torna su