AIDO Regionale Emilia-Romagna

www.aido.it/bologna__regionale_
« indietro

SEDUTI A PIACENZA, E ‘TROTTERELLANTI’ DALLE PARTI DI BOLOGNA

13/10/2012
La sintesi estrema vuole evidenziare, con un sorriso, che il ‘cartellone’ regionale della XI GIORNATA NAZIONALE AIDO DI INFORMAZIONE E AUTOFINANZIAMENTO è anche il risultato di opportunità e collaborazioni diverse maturate nelle realtà locali. Lo scopo è sempre quello di incontrare i cittadini, al fine di dare informazioni sull’importanza della donazione come valore sociale, e come opportunità per salvare la vita a chi non ha altre possibilità di sopravvivenza. Tradizionalmente, l’emblema di questo contatto è il fiore “Anthurium andreanum”, di cui le piantine in vaso sono a disposizione di chi vorrà dare un piccolo contributo in denaro a sostegno dell’Associazione e di progetti di ricerca sui trapianti. Nella nostra regione, tuttavia, l’edizione 2012 ha una connotazione specifica. Nessuno di noi dimentica che i due distruttivi eventi sismici del maggio scorso si verificarono ‘a cavallo’ della “Giornata per la Donazione degli Organi”, l’altra manifestazione a carattere nazionale che coinvolge la nostra associazione – seppure non in modo esclusivo come la ricorrenza del prossimo mese – ed è inevitabile vedere, nell’impegno organizzativo per il 13 e 14 ottobre, una specie di rivincita, una voglia di andare avanti comunque, che caratterizza i volontari soprattutto delle zone colpite: come quelli di Crevalcore, in provincia di Bologna, che è fra le località meno citate, pur avendo subito ingenti danni nel centro storico (nell'allegato la testimonianza della loro determinazione). Numerose saranno le postazioni informative sparse nel territorio regionale, sia nelle piazze sia presso esercizi pubblici: l’elenco dettagliato sarà pubblicato nella pagina nazionale del sito dedicata all'evento, raggiungibile tramite il link sotto indicato. In alcune località, come accennato, l’iniziativa assumerà una veste particolare: è il caso della manifestazione podistica denominata “Trotterellata”, in programma a Sala Bolognese (provincia di Bologna), e del concerto lirico a cinque voci del 6 ottobre con il quale la Sezione di Piacenza batterà tutti sul tempo, anticipando l’impegno che la vedrà comunque in alcune piazze nel weekend successivo.
torna su