AIDO Provinciale Monza e della Brianza

www.aido.it/monza___brianza
« indietro

Il Gruppo A.I.D.O. di Brugherio al Palio delle Oche di Occhiate.

02/10/2013
Nonostante la giornata piovosa domenica 15 settembre i volontari del Gruppo A.I.D.O. di Brugherio con il Consigliere Regionale A.I.D.O. Lucio D’Atri erano presenti erano presenti al “Palio delle Oche” di Occhiate per incontrare i cittadini, dare informazioni sull’importanza della donazione come valore sociale e come opportunità per salvare la vita a chi non è più curabile con le normali cure mediche. Ma la giornata non prometteva che acqua e quindi è stato giocoforza rinviare la manifestazione alla domenica 22 successiva. I volontari hanno smontato il gazebo e portato via il materiale, ma puntualmente una settimana dopo hanno rimontato il tutto ed erano presenti la domenica 22 quando il Palio di Occhiate si è effettivamente svolto. E sono stati premiati perché hanno anche raccolto varie dichiarazioni di volontà a donare i propri organi e tessuti dopo la morte di cittadini di Brugherio e dei comuni limitrofi, nonché offerte per contribuire all’attività del Gruppo Comunale da coloro che sono intervenuti alla giornata di festa, rendendoli consapevoli che nella vita anche un avvenimento negativo come la perdita di una persona cara può essere trasformato in qualcosa di positivo. Il trapianto, infatti, è ormai una terapia efficace e sicura che offre possibilità di vita a molte persone e per questo la donazione degli organi dopo la propria morte rappresenta sempre di più un vero e proprio dovere di solidarietà civile. C’è però ancora molto da fare per ridurre le liste d’attesa: circa 9.000 pazienti aspettano un trapianto, ma non vi è un numero sufficiente di donatori. Nel 2012 i donatori di organi sono stati circa 1100, permettendo circa 3000 trapianti. Ufficio Stampa Sezione A.I.D.O. Provinciale di Monza e della Brianza
torna su