AIDO Regionale Emilia-Romagna

www.aido.it/bologna__regionale_
« indietro

DUE EVENTI LETTERARI DI SPICCO PER ‘LANCIARE’ L’AIDO “BASSA ROMAGNA”

18/11/2013
Si sta completando il percorso di costruzione dell’AIDO della Bassa Romagna. Durante lo scorso mandato si è costituita la prima aggregazione tra le AIDO di Lugo Cotignola e Sant’Agata; quest’anno, grazie all'impulso congiunto della Sezione Provinciale di Ravenna e del Gruppo di Lugo Cotignola Sant’Agata, sono pienamente riuscite le Assemblee dei soci AIDO di Bagnara (4 marzo), Massa Lombarda (16 maggio), Conselice (21 settembre), che hanno accolto la proposta di costituire l’AIDO della Bassa Romagna, per adempiere insieme ai compiti amministrativi ed economico-fiscali (bilanci, iscrizioni varie, rendiconti, autorizzazioni, ecc) e svolgere in ogni territorio la promozione della disponibilità al dono, tramite gruppi operativi liberi da oneri burocratici. Le esperienze avviate confermano pienamente l’intuizione iniziale: in pochi mesi si è realizzata una grande varietà di iniziative, in parte omogenee (5-6 ottobre Giornata nazionale dell’AIDO con offerta dell’Anthurium, presenza al Camposanto per la commemorazione dei defunti) e in parte incardinate nelle tradizioni delle diverse comunità locali (Festa del Cuore Lugo Family, Festa dei Popoli e Festa del Voto a Bagnara, Festa della Ripresa a Massa Lombarda, Festa dell’Uva a Cotignola, ecc.). Dovunque l’accoglienza è stata caratterizzata da grande disponibilità e calore, e davvero molte sono state le nuove adesioni e la promozione di nuove iniziative. Il 2 dicembre, nella Serata del Donatore di Alfonsine, che si sta preparando assieme ad AVIS e alla Fondazione Sintini, i soci AIDO saranno sollecitati ad aderire e a dare il proprio contributo alla creazione dell’AIDO della Bassa Romagna. A fine gennaio l’Assemblea dei soci di Lugo Cotignola Sant’Agata sarà chiamata a dare la propria adesione e il pieno sostegno al Gruppo AIDO Bassa Romagna. Nella stessa serata di fine gennaio sarà convocata l’Assemblea di tutti i soci della Bassa Romagna (Lugo, Alfonsine, Bagnara, Conselice, Cotignola, Massa Lombarda, Sant’Agata, eccezion fatta per Bagnacavallo e Fusignano che hanno Consigli in carica sino al 2016), che eleggerà il nuovo Consiglio direttivo e il Collegio dei Revisori dei Conti, e approverà il proprio programma di attività sino al rinnovo generale degli organi di tutta l’AIDO del 2016. “L’Italia – sottolinea Cinzia GHIRARDELLI, presidente della Sezione Provinciale, che, assieme a Enrico Flisi presidente del Gruppo di Lugo Cotignola Sant’Agata, sta promuovendo la nascita dell’AIDO della Bassa Romagna – ha fatto notevoli progressi sia come adesioni dei cittadini al dono di organi, tessuti e cellule, sia come strutturazione dei Centri trapianti. Si raggiungono ormai stabilmente circa 3.000 trapianti all'anno, in leggera crescita; ma abbiamo ancora una lista, in leggera diminuzione, di circa 8.800 persone in attesa di trapianto, con circa 500 persone all'anno per le quali l’attesa diviene vana.” “A livello locale – aggiunge Enrico FLISI – registriamo risultati molto positivi soprattutto nelle donazioni del cordone ombelicale e nei prelievi delle cornee, grazie all'impegno delle ostetriche dell’Ospedale di Lugo, del dr. D’Eliseo, della sua equipe e del dr. Gilberto Casadio, Coordinatore locale del Comitato “Una scelta consapevole”, a cui va la nostra gratitudine per il grande e qualificato impegno professionale. Si deve comunque rilevare che, pure nella nostra realtà, l’opposizione dei famigliari al prelievo di organi tessuti e cellule è ancora troppo diffusa, ed è questo uno dei pochi elementi su cui la nostra Associazione può incidere con la promozione della disponibilità al dono. È in questo contesto che il nostro Gruppo, attuale e nascente, dà un grande peso alle iniziative di carattere culturale. Lo scorso anno, insieme a Caffè letterario, all'Università per adulti, con il patrocinio del Comune di Lugo, abbiamo presentato il libro del giornalista sardo Francesco Abate “Chiedo scusa” e lo spettacolo “È colpa tua”, ispirati alle problematiche del trapianto di fegato. Quest’anno, lunedì 18 novembre nel Salone della Rocca di Bagnara offriremo lo spettacolo “Un posto anche per me”, in collaborazione con l’Università per adulti e con il patrocinio del Comune di Bagnara; mentre mercoledì 20 novembre, nella Sala convegni dell’Hotel Ala d’Oro, in collaborazione con il Caffè letterario e con il patrocinio del Comune di Lugo, Francesco ABATE presenterà il libro di Alessio PULEO “Il mio cuore ti appartiene”, che narra le vicende connesse ad un trapianto di cuore. Per entrambi gli eventi importante è stato il contributo della Banca di Credito Cooperativo. Un duplice appuntamento molto intenso e stimolante che ci permetterà di approfondire e comprendere il grande valore della disponibilità al dono e della nostra partecipazione alle sofferenze degli altri. In questi pochi mesi – conclude Flisi – ho incontrato tante disponibilità a riflettere ed operare, affinché un tema difficile come quello della donazione degli organi liberi tutte le potenzialità del dono della vita che contiene. Davvero un ringraziamento dal profondo del cuore va al Caffè letterario, all'Università per adulti, alle Amministrazioni comunali e alle AVIS di Lugo, Alfonsine, Bagnara, Conselice, Cotignola, Massa Lombarda, agli Amici della bicicletta, alla Proloco di Cotignola, e … ai nuovi Referenti con cui stiamo costruendo l’AIDO della Bassa Romagna, alle persone, davvero tante, che ci hanno aiutato nell'offerta degli Anthurium e che ci incoraggiano a proseguire: continuate a sostenerci, ne abbiamo bisogno!”
torna su