AIDO Provinciale Alessandria

www.aido.it/alessandria
« indietro

“DI QUADRO IN QUADRO” - MOSTRA DI PITTURA DI PIA BIANCHI

14/02/2014

“Il dono della serenità è nascosto nel cuore di ciascuno di noi”...... e la visione del bello lo ridesta. Dal 14 al 24 febbraio 2014 Ore 10.00 ÷ 12.00 e 15.00÷19.00 (mercoledì chiuso) Museo della Gambarina Piazza della Gambarina Alessandria Inaugurazione venerdì 14 febbraio ore 17.30 Organizzata dal Gruppo Comunale Aido “Marco Cavallotto” di Alessandria Introduce e commenta Clara Irace Il Gruppo Comunale A.I.D.O. "Marco Cavallotto" di Alessandria organizza, in collaborazione con il Museo Etnografico "C'era una volta" della Gambarina, con il patrocinio della Provincia e del Comune di Alessandria ed il sostegno del CSVA, la mostra "Di quadro in quadro" della pittrice Pia Bianchi, volontaria ed attiva collaboratrice dell'associazione. Venerdì 14 febbraio 2014 alle ore 17.30 presso il salone del Museo della Gambarina g.c. si inaugurerà, infatti, la mostra di pittura "Di quadro in quadro" che sarà visibile fino al 24 febbraio. Perché tale titolo? Perché ogni opera segna un momento particolare della vita e della produzione di Pia Bianchi, segnata sempre dall’amore per i luoghi della sua città e della sua campagna. Così possiamo ammirare il gruppo di tele relativo ad un angolo a lei caro di Alessandria, della vecchia Alessandria nel suo nucleo originario e più antico: il campanile del Vescovado, la Chiesetta di Via dei Guasco all'incrocio fra le vecchie strade, il tutto a tinte nette, a linee decise, nei colori vivi della luce. Poi la campagna che emerge sullo sfondo di poderosi annosi alberi che spiccano in una natura solatia dalle sfumature del verde, del giallo, dell'ocra. Il cielo si caratterizza di un bell'azzurro, disteso o solcato da bianchi cirri che quasi sembrano animarlo. E' tutto un mondo sereno e tranquillo quello che emerge dalle sue opere. La fatica dell'uomo è assente nel suo travaglio lavorativo, perché lo sguardo con cui Pia Bianchi osserva e ritrae il mondo intorno a lei è deciso, fermo, pronto a coglierne la luce e la bellezza che i toni dell'acrilico scandiscono in netti contorni e sfumature.

torna su