AIDO Provinciale Modena

www.aido.it/modena
« indietro

Firmata a Modena la convenzione fra la Rete Città Sane OMS e il Centro Nazionale Trapianti per sensibilizzare i cittadini ai temi della solidarietà e della donazione.

24/04/2014
Accordo stipulato il 24 Aprile 2014 a Modena dal Centro Nazionale Trapianti e la Rete Città Sane presieduta a livello nazionale da Simona Arletti, Assessore all'Ambiente del Comune di Modena. La convenzione regola anche lo svolgimento delle attività ed iniziative connesse con l’avvio della raccolta delle dichiarazioni di volontà presso gli uffici Comunali, un’attività già in essere in diversi Comuni Italiani. Collaborare nell'organizzazione di eventi ed iniziative di sensibilizzazione al dono quale valore sociale di solidarietà che contribuisce al miglioramento del benessere della popolazione, nonché ad iniziative sulle tematiche della salute e della prevenzione in collaborazione con i centri regionali trapianto e con le associazioni locali: è l'obiettivo della convenzione firmata a Modena dal Centro nazionale Trapianti e dalla Rete città sane. Il Centro opera all'Istituto superiore di sanità e svolge funzioni di controllo e coordinamento dell'attività di prelievo e trapianto su scala nazionale, mentre la Rete città sane riunisce circa 70 Comuni ed è riconosciuta dall'Organizzazione mondiale della sanità. La convenzione regola anche lo svolgimento delle attività ed iniziative connesse con l’avvio della raccolta delle dichiarazioni di volontà presso gli uffici Comunali, un’attività già in essere in diversi Comuni Italiani. “Le iniziative frutto della convenzione” – commenta Simona Arletti, Presidente della Rete Italiana Città Sane – “potranno ispirarsi anche ad attività già realizzate a livello locale, come il Premio donazione e solidarietà realizzato dal Comune di Modena in collaborazione con le aziende sanitarie e le associazioni dei donatori. Inoltre alcune città della Rete, come ad esempio Ancona, hanno già avviato l’attività di dichiarazione di volontà presso le anagrafi comunali: vorremmo diffondere questa buona prassi in tutti gli altri Comuni soci e riteniamo che questa convenzione possa costituire un incentivo”. “L’adesione della rete delle Città sane al progetto di registrazione delle dichiarazioni di volontà sulla donazione presso i comuni è un segnale importante “ afferma Alessandro Nanni Costa, Direttore del centro Nazionale Trapianti. “Speriamo possa richiamare altri comuni ad attivare quanto prima questo servizio la cui efficacia è dimostrata dai dati che riscontriamo giorno per giorno. Nei pochi comuni già attivi, infatti, sono state già raccolte 12.400 dichiarazioni di volontà, un numero importante se paragonato alle circa 130.000 raccolte nelle ASL dal 2001 ad oggi. E non è da trascurare il dato della propensione a donare: il 95% dei dichiaranti è favorevole alla donazione. Avviare la registrazione nelle anagrafi comunali non è difficile e il CNT è a disposizione per fornire ogni supporto necessario.”
torna su