AIDO Provinciale Alessandria

www.aido.it/alessandria
« indietro

Ti dono… una canzone. Terza Edizione

15/05/2014

Lunedì mattina 5 maggio 2014 nell’Aula Magna dell’Istituto Volta g.c. in Alessandria come ha scritto Massimo Brusasco per l’anno scorso, si è svolto “un festival che significa dono”, cioè la finale del progetto “Ti dono…una canzone” promosso dall’Aido provinciale. Hanno aderito tre scuole cittadine Angelo Custode, Manzoni, Vochieri e in tale ordine si sono esibite le classi partecipanti. Le scolaresche, partendo da un racconto a loro scelta del libro “Corillo racconta”, hanno presentato una canzone, parole e musica tutte loro. Tutti i bambini, erano circa 220, hanno rivelato un impegno che li ha spinti a dare il massimo, guidati con solerte pazienza e valentia dalle loro insegnanti che già, nell’aderire al progetto, si sono mostrate persone solidali e capaci di educare anche umanamente le giovani menti loro affidate. La parte musicale ha visto pure insegnanti molto impegnati e interessati. La “Lufrandona”, storia di una lumaca generosa, “Il pesco spoglio” , “Il gallo Lallo” sono tra le storie che hanno ispirato i canti. Ha particolarmente coinvolto emotivamente l’intera assemblea la canzone dedicata a Clay , donatrice di cornee, “Occhi di speranza”. Molto difficile si è presentata la votazione ad opera di una giuria formata da due rappresentanti per ciascuna classe, che si sono distinti ora per chiara e scontata partigianeria, ora per seria onestà. E’ seguito l’intervento dal grafico Gianni Stefanutto che con un suo video vuole incoraggiare tutti a disegnare, mostrando come si possa farlo valendosi esclusivamente di linee e curve. I bambini sono stati interessati al massimo grado, chiedendo a gran voce particolari disegni. Ha concluso la bella mattinata la colazione offerta dalla Coop e dalla Centrale del Latte, mentre le maestre venivano ringraziate con un omaggio della Paglieri e di Caffè Mike. Alle fine, dopo tanta attenzione e partecipazione, l’aula magna è esplosa nell’entusiasmo e nella gioia di aver speso una mattinata pensando anche al prossimo ed al messaggio AIDO.

torna su